Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Stati Popolari: Aboubakar lancia il "manifesto per giustizia, libertà e felicità"

Un estratto del discorso di Aboubakar Soumahoro al termine degli Stati Popolari a piazza San Giovanni, con i punti del loro manifesto politico

 

Un piano nazionale del lavoro, di edilizia popolare e della filiera del cibo. Ma anche l’abolizione dei decreti sicurezza e la cittadinanza per i bambini nati e cresciuti aiuti in italia.

Aboubakar Soumahoro lancia il manifesto per “la giustizia, la libertà e felicità”, come lui stesso lo definisce, al termine del lungo pomeriggio degli Stati Popolari di piazza San Giovanni, a Roma. E lo fa da un palco che ha visto alternare le voci dei precari della scuola, dello spettacolo, di Alitalia, dei rider. Le vertenze Ilva e Whirlpool. “Se la politica non darà seguito a queste proposte - dice Soumahoro dal palco - abbiamo la responsabilità di camminare insieme per realizzarle. Perché possiamo, perché dobbiamo”. Lanciando di fatto l’intenzione e la voglia di avviare un percorso politico che, dalla piazza, porti la voce degli invisibili fin dentro le stanze istituzionali del Paese.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento