VIDEO | “McKinsey è Governo in subappalto”, Liberare Roma sotto la sede della multinazionale chiamata da Draghi

 

“Siamo qui per dare una mano al Governo Draghi, rendendo pubblica la sede di un ufficio strategico come quello della multinazionale che lavorare alla redazione del Recovery Plan”. Questo quanto detto da Amedeo Ciaccheri, presidente del VIII municipio di Roma e del movimento Liberare Roma, poco prima di attaccare sulla porta dell’edificio un cartello: “Governo in subappalto”.

Flash mob di Liberare Roma nella tarda mattina di oggi, mercoledì 10 marzo, al civico 18 che affaccia proprio su piazza del Popolo. Insieme a Ciaccheri, Gianluca Peciola: “Abbiamo soltanto portato in evidenza un fatto pubblico, visto che di pubblico nell’accordo fatto tra il Governo e questa azienda c’è ben poco”.

“Siamo venuti qui alla McKinsey per interloquire direttamente con il Governo italiano in subappalto e per consegnare le nostre proposte per migliorare attraverso il Recovery Plan la qualità della vita di chi vive ed abita a Roma. - continua Ciaccheri - . Alla McKinsey, che ha dichiarato di lavorare gratuitamente per il Governo Draghi, allora diciamo che lavorino gratis anche per Roma, ma per il bene comune di molti e non per gli interessi di pochi”. Nelle mani dei manifestanti i cartelli con la quale vengono elencati i “bisogni” della Capitale: dal trasporto pubblico all’edilizia scolastica, fino alla rigenerazione ambientale .

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento