Sabato, 20 Luglio 2024

VIDEO | Piano rifiuti Roma, Gualtieri: "Chi vive meno distante dagli impianti avrà dei benefici"

Il sindaco parla di teleriscaldamento e sconti sulla bolletta energetica per la popolazione dei territori dove sorgeranno i cinque nuovi impianti

“Chi avrà la fortuna di vivere non troppo distante da questi impianti, avrà benefici in termini di teleriscaldamento e di energia elettrica molto significativi”. Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, risponde così a chi gli chiede conto di come gestirà le proteste degli abitanti di quei territori su cui sorgeranno i nuovi impianti di trattamento dei rifiuti annunciati durante la presentazione del nuovo Piano strategico.

Un modo per placare, in qualche modo, quella sindrome nimby (acronimo di “not in my back yard”) che sempre sfocia quando si parla della costruzione di strutture ritenute inquinanti e a rischio per la propria salute, e che sta già montando nei territori di Roma Capitale dove è prevista la collocazione della nuova impiantistica.

Rifiuti, il piano del commissario Gualtieri

E se per il termovalorizzatore  lo stesso Gualtieri dice che “stiamo ancora completando il lavoro di analisi e individuazione ma ve lo faremo sapere appena fatto”, per gli altri 4 dovremmo ormai esserci. Infatti nel Piano, che ora seguirà la procedura della vas (valutazione ambientale strategica), ci sono i due biodigestori da 100mila tonnellate l’anno ciascuno (uno a Cesano e l’altro a Casal Selce), e quelli per le frazioni secche (vetro, plastica e carta) sempre per 200 mila tonnellate (a Rocca Cencia e a Ponte Malnome).

“Non prevediamo di farli all’interno dei centri abitati, ma avvieremo ovviamente un confronto con le popolazioni”, spiega Gualtieri. Questo basterà a indorare la pillola?

Video popolari

RomaToday è in caricamento