rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024

VIDEO | Al via la demolizione dell’ex centro Alitalia: al suo posto anche 320 abitazioni destinate all'housing sociale

Simbolo di abbandono e degrado da 15 anni a Collina Muratella, i quattro edifici saranno demoliti e per poi avviare la riqualificazione dell’area di oltre 100mila metri quadrati

Al via l’abbattimento dell’ex centro direzionale Alitalia di Muratella, nel territorio del municipio XI di Roma. Il primo colpo di benna è stato dato nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 8 aprile, alla presenza del sindaco, Roberto Gualtieri, l’assessore all’Urbanistica, Maurizio Veloccia e il presidente del municipio XI, Gianluca Lanzi. Con loro i rappresentanti di Cpi, proprietaria dell’area. Una data che in molti si segneranno in agenda, soprattutto gli abitanti della zona, costretti a convivere con il degrado provocato da un’area abbandonata tanto ampia.

“Al suo posto un nuovo quartiere - dice il Sindaco Gualtieri -, con un progetto di rigenerazione urbana di qualità che prevede servizi al cittadino, verde pubblico e anche una quota di alloggi destinati all’housing sociale, ovvero per quella fascia di popolazione che non ha i requisiti per accedere ad un alloggio Erp, ma neanche le possibilità economiche per rivolgersi al mercato privato”. Le operazioni di abbattimento dureranno circa 18 mesi. Oltre alla demolizione degli edifici B-C-D-E dell’ex centro direzionale, l’investimento della proprietà, del valore di circa 300 milioni di euro complessivi, prevede la realizzazione di: circa 1.300 unità abitative, di cui 320 destinate alla locazione a canone calmierato per l’edilizia sociale, un plesso scolastico (primaria e secondaria) con auditorium, un supermercato e attività commerciali di vicinato, un sistema della mobilità che incentivi l’uso dei mezzi pubblici e la condivisione dei mezzi di trasporto (bikesharing, car-pooling e car-sharing).

Prevista, inoltre, la valorizzazione ambientale dei luoghi, con la creazione di nuove aree verdi, percorsi pedonali e ciclabili, in stretta connessione con la Riserva Naturale Regionale Tenuta dei Massimi. In particolare, il progetto può essere suddiviso in due parti: il comparto edilizio, dove è prevista la realizzazione degli edifici residenziali e commerciali e delle opere pubbliche di urbanizzazione secondaria, le aree pubbliche da riqualificare che comprendono aree a verde, infrastrutture stradali e parcheggi. Il comparto edilizio si articolerà attorno a una piazza pedonale, sarà attraversato da un percorso ciclo-pedonale centrale che si snoda lungo la zona a servizi, servirà le unità di edilizia residenziale libera e sociale e raggiungerà la piazza che ospita negozi di vicinato, pubblici esercizi e spazi ludico-sportivi. “Una giornata importante quale di oggi - ricorda l’Assessore Veloccia - perchè è un intervento atteso da tempo”.

Video popolari

VIDEO | Al via la demolizione dell’ex centro Alitalia: al suo posto anche 320 abitazioni destinate all'housing sociale

RomaToday è in caricamento