rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica Centro Storico / Via del Tritone

"Il marciapiede rotto in via del Tritone non è stato oggetto dei lavori appena inaugurati"

A dirlo è l'assessora ai Lavori pubblici Ornella Segnalini. Resta il problema dell'assenza di stalli per il carico-scarico merci

"Il tratto di marciapiede interessato dai danni non è stato oggetto dei lavori di rifacimento iniziati a febbraio 2021 e ultimati alla fine dello scorso mese". Così l'assessora ai Lavori pubblici Ornella Segnalini spiega quanto accaduto nei giorni scorsi in via del Tritone. Prima l'inaugurazione dei lavori fatti da Rinascente con i marciapiedi allargati e riqualificati, poi, due giorni dopo, le immagini delle mattonelle rotte e degli operai di nuovo a lavoro per riparare il danno. La notizia è rimbalzata sui giornali e ha alimentato le polemiche delle forze d'opposizione, subito pronte a presentare atti in Consiglio per i dovuti chiarimenti. 

A quanto dichiarato dall'assessora però, il tratto con le lastre d'ardesia spaccate e traballanti non faceva parte di quello ristrutturato da Rinascente. "L'appalto prevedeva l'allargamento dei marciapiedi di via del Tritone da piazza Barberini a piazza della Stamperia, il rifacimento della sede viaria in asfalto e la semplice sostituzione delle lastre di pavimentazione danneggiata dei marciapiedi nei restanti tratti da piazza della Stamperia a via Poli". E ancora: "I lavori fino a piazza della Stamperia sono stati ultimati lo scorso 28 febbraio, mentre all’impresa è stato chiesto di continuare le ultime finiture tra le quali anche la sostituzione delle vecchie lastre già rotte dei marciapiedi verso via Poli". Sarebbero queste le lastre danneggiate. "Una questione, per altro, di cui il mio Assessorato era già a conoscenza, tanto che nelle foto pubblicate oggi è ampiamente documentata anche la presenza dei macchinari per eseguire la sostituzione delle lastre danneggiate". 

Ieri mattina il direttore del dipartimento Simu si è recato sul posto, verificando che il danneggiamento ha riguardato esclusivamente le vecchie lastre della pavimentazione dei marciapiedi non ancora sostituite. Rimane però un problema, come ammette la stessa assessora. "Le caratteristiche dei nuovi marciapiedi, nei tratti appena allargati, non permettono di sostenere il peso dei veicoli per il trasporto, né il progetto messo a gara nel 2021 ha previsto piazzole di sosta per il carico e scarico merci". Il rischio quindi è che il marciapiede, nuovo o no, continui a subire danni dalla sosta improvvisata dei camion che tutti i giorni caricano e scaricano la merce per rifornire i negozi della via. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il marciapiede rotto in via del Tritone non è stato oggetto dei lavori appena inaugurati"

RomaToday è in caricamento