Politica

Via Cola di Rienzo, la giunta Cinque Stelle: “Via le bancarelle, pronti a commissariare il municipio”

Gli stalli degli ambulanti nella nota strada della capitale “spariranno. E’ questione di sicurezza”, dicono dal Campidoglio. Livio Ricciardelli, presidente commissione commercio I Municipio: “Al più presto una commissione”

Stop alle bancarelle degli ambulanti dai marciapiedi di via Cola di Rienzo: “E’ una questione di sicurezza e di decoro urbano”, secondo l’assessore di Roma Capitale al commercio Andrea Coia. Sono questi i toni con cui sembra arrivare al punto di non ritorno il braccio di ferro sulla rilocalizzazione delle strutture della nota grande arteria del centro di Roma, dove la bella vista della terrazza del Pincio è a volte resa molto complessa dai teloni degli esercenti su strada. Secondo la giunta guidata da Virginia Raggi quell’assetto deve sparire e le resistenze del I Municipio sarebbero ormai inaccettabili; Palazzo Senatorio sarebbe dunque pronto al “commissariamento”, ovvero all’esercizio di poteri sostitutivi nei confronti del I Municipio. Una possibilità che Sabrina Alfonsi, minisindaca del Centro Storico, ha definito “inesistente” sulle colonne del Messaggero.

La giunta: “Cola di Rienzo è un suk”

All’indomani delle forti proteste degli ambulanti che mercoledì, oltre al presidio in piazza della Repubblica, hanno occupato le carreggiate del Grande Raccordo Anulare, la sindaca di Roma aveva scandito in un’intervista: “C'è un organismo, il Tavolo del decoro, di cui fanno parte anche la Regione e la Soprintendenza, che si è concentrato su alcune zone, come Fontana di Trevi; in altre i municipi non hanno collaborato. Penso a via Cola di Rienzo, che vorrei liberare il prima possibile. Sono pronta a commissariare il municipio come per piazza Vittorio. Di sicuro il suk sui marciapiedi, con i banchi che non permettono il passaggio nemmeno di una mamma col passeggino, va contrastato”. Ora la delibera della giunta sarebbe già pronta in bozze e mancherebbero solo i necessari passaggi tecnici prima di arrivare alla seduta di approvazione da parte dell’esecutivo romano.

Ricciardelli (PD): “Subito una commissione”

Secondo la maggioranza PD che governa il Centro Storico, la questione non sta in questi termini: non si potrebbero spostare i banconisti prima che si risolva la querelle sulla proroga o rinnovo delle licenze degli urtisti e inoltre “i poteri sostitutivi non sono mai stati applicati, nemmeno per piazza Vittorio, e il commissariamento di un organo eletto è un istituto inesistente”, ha scandito la presidente Sabrina Alfonsi sul Messaggero. “Senz’altro faremo una commissione su questo provvedimento che, suppongo, ci sarà fatto pervenire nelle prossime ore”, afferma a Roma Today Livio Ricciardelli, presidente della commissione commercio del I Municipio per il PD: “L’area di Cola di Rienzo va risistemata, a mio modo di vedere, è una situazione che richiede un intervento, analogamente ad altre strade grandi e piccole del centro storico; penso a viale Giulio Cesare o, in maniera diversa, a viale Trastevere”.

Virginia Raggi: “Stop alla proroga automatica delle licenze”

Quello di oggi è solo l’ultimo appuntamento di una querelle da lungo tempo aperta. Già il primo marzo scorso Virginia Raggi aveva tuonato sia contro i banconisti che contro la giunta del I Municipio, ribadendo i suoi intendimenti: “Lo dico ancora una volta”, scriveva la prima cittadina di Roma Capitale, “ho deciso di revocare la proroga automatica delle licenze, perché voglio garantire a tutti i cittadini il diritto, sacrosanto, di concorrere all'assegnazione di un posteggio su suolo pubblico. Voglio garantire il diritto di tutti alla professione, al lavoro. Soprattutto, e sono io che lo dico, in un periodo di crisi come questo. Via via che arriveranno a scadenza le licenze saranno messe a bando, esattamente come già avviene nei mercati rionali: questo non significa che chi ha gestito la licenza fino a quel momento non potrà partecipare, significa solo garantire a tutti una parità d'accesso”; così, la sindaca, solo poche settimane fa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cola di Rienzo, la giunta Cinque Stelle: “Via le bancarelle, pronti a commissariare il municipio”

RomaToday è in caricamento