rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Il Comune si ricorda di Benedetta: Tronca fissa la cerimonia per la vittima del terrorismo

Dopo la denuncia di Romatoday, il commissario mette in agenda l'inaugurazione. Il 15 dicembre il taglio del nastro per via Benedetta Ciaccia

Un albero accanto alla targa, un coro, un taglio del nastro. Insomma, qualcosa di più di una targa piantata nel buio di una mulattiera senza lampioni e senza marciapiedi. Il commissario Tronca ha raccolto l'appello di Roberto Ciaccia, il padre della 31enne rimasta uccisa negli attacchi terroristici del 2005 sotto la metropolitana di Londra. Il 15 dicembre via Benedetta Ciaccia verrà inaugurata ufficialmente dall'ex prefetto di Milano. 

Con una denuncia lanciata sul nostro giornale nei giorni immediatamente successivi alle stragi di Parigi, e rapidamente rimbalzata tra i media locali e tv nazionali, la famiglia ha chiesto per l'ennesima volta che la memoria della ragazza venisse onorata dopo anni di promesse mancate. 

Roma promise a Benedetta, unica vittima italiana degli attacchi di Londra, un posto nella toponomastica della città, un spazio dove fissare indelebile la memoria di quella giovane donna romana, da anni residente nella capitale inglese, lì per lavoro e per amore, pronta a farsi accompagnare dal papà all'altare, l'11 settembre 2005, pochi mesi dopo la tragedia, il 7 luglio. Non ci fu nessun matrimonio, il vestito bianco di Benedetta è ancora a casa dei genitori, che a dieci anni di distanza combattono perché la Capitale ricordi con dignità la loro bambina. 

Prima un parco intitolato nel 2006 dall'allora ex sindaco Veltroni, poi ridotto a una striscia di terra mangiata da un supermercato e da un'area cani. Poi una piccola via senza uscita a Casalotti, scelta dalla famiglia perché a pochi passi dalla casa di una delle sorelle di Benedetta, promessa con voto deliberato all'unanimità in Consiglio comunale previa effettuazione di lavori di riqualificazione - dai lampioni (la strada è al buio) al rifacimento dei marciapiedi al verde - mai effettuati. 

La targa per la ragazza è stata installata solo il 18 novembre scorso, a poco più di un mese dagli attentati di Parigi, dieci anni dopo la scomparsa. "Un tentativo di pulirsi la coscienza e di rimediare alla figuraccia" per il signor Ciaccia, soddisfatto però per i contatti intercorsi nel frattempo con il Cerimoniale di Tronca. Certo, i lavori continuano a non essere stati eseguiti. Per l'occasione si provvederà a una rapida pulizia della strada. Poi chissà. Intanto un primo obiettivo è stato raggiunto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune si ricorda di Benedetta: Tronca fissa la cerimonia per la vittima del terrorismo

RomaToday è in caricamento