rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Fiumicino

Fiumicino, Montino firma l’ordinanza per il vecchio faro: Waterfront deve metterlo in sicurezza

Il nuovo concessionario dovrà rendere inaccessibile il sito e pulirlo dai rifiuti

A Fiumicino, l’area del vecchio faro, continua a destare preoccupazione. Le condizioni in cui versa l’area già oggetto di sopralluoghi da pare dei vigili del fuoco, versa in condizioni che il primo cittadino del comune aeroportuale definisce di “estrema pericolosità”. 

Un'area pericolosa

“La recinzione che dovrebbe impedire l'accesso, in alcuni punti è divelta – ha spiegato il sindaco Esterino Montino -  All'interno del piazzale ci sono cumuli calcinacci con spuntoni di ferro e altri materiali pericolosi, facilmente accessibili a chiunque. Il faro stesso è accessibile e troppo spesso meta di ragazzi che vi entrano incuranti dei rischi che corrono. Inoltre, la facilità di ingresso e l'assenza di controlli ha favorito la comparsa di discariche abusive”.

Il nuovo concessionario del vecchio faro

La concessione della zona è stata recentemente assegnata ad una società controllata dalla Royal Carribbean, la Waterfront Srl, che con un’offerta di 11milioni e 450mila euro ha rilevato anche il vecchio progetto del porto turistico, solo avviato, con l’intenzione di riformularlo. L’arrivo dell’azienda, che ha annunciato l’intenzione di realizzare consistenti investimenti, è stato salutato con soddisfazione dall’amministrazione cittadina, che ha parlato di “una nuova fase per tutte le amministrazioni pubbliche e per la città”. Anche perché, al di là del modo in cui s’intende trasformare il vecchio progetto del porto turistico, l’esigenza di riqualificare l’area del vecchio porto è condivisa da tutti. 

I precedenti progetti di trasformazione del vecchio faro

L'ordinanza del sindaco

Dal comune, il sindaco ha intanto fatto sapere di aver firmato un’ordinanza nei confronti di Fiumicino Waterfront s.r.l, concessionaria dell'area, perché provveda immediatamente a mettere in sicurezza sia il piazzale sia il faro, impedendo l'accesso a persone non autorizzate” ha spiegato Montino. Il dispositivo prevede delle scadenza piuttosto stringenti, entro 10 giorni dalla sua emanazione, l’azienda deve provvedere a “rendere inaccessibile il faro”. Ed Inoltre, “entro 30 giorni, dovrà ripristinare la recinzione esterna ed entro 60 giorni dovrà garantire la pulizia del piazzale da tutti i rifiuti presenti”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino, Montino firma l’ordinanza per il vecchio faro: Waterfront deve metterlo in sicurezza

RomaToday è in caricamento