rotate-mobile
Politica

Valentini: "Consulta Femminile è atto di civiltà"

"Nonostante questo resto comunque critica nei confronti di un organismo variamente composito con poche associazioni femministe"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

 Approvata oggi la nuova composizione della Consulta Femminile regionale. Grazie all’impegno del PD e in particolare di Daniela Valentini, consigliera regionale, tutte le associazioni femminili rappresentative delle battaglie delle donne, dapprima escluse, sono state reintegrate, divenendone parte integrante.

“E’ importante in un momento come questo, in cui tutte le conquiste delle donne sembrano essere di nuovo messe in discussione, dal lavoro all’autonomia, fino ai servizi e alla salute, stabilire come forza essenziale e trainante tutte le associazioni che operano nei nostri territori e quotidianamente si battono per riconoscere il ruolo e la dignità delle donne nella nostra regione” ha dichiarato la Valentini.

“Nonostante questo resto comunque critica nei confronti di un organismo variamente composito, in cui troppe associazioni non sono rappresentative del mondo femminile e femminista. Mi auguro solo che sia in grado di eleggere  una Presidente autorevole che sappia  rilanciare quella funzione di apertura per la quale è stata istituita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valentini: "Consulta Femminile è atto di civiltà"

RomaToday è in caricamento