Vaccino Fluad, Marino tranquillizza: "L'ho preso anche io ma sono qui per raccontarlo"

Lo ha detto il sindaco Ignazio Marino a margine dell'inaugurazione della Casa della Salute a Prati. Zingaretti ha invitato a proseguire con le vaccinazioni: "Da giovedì nel Lazio non è più utilizzato"

Niente allarme vaccino antinfluenzale nel Lazio, regione dove il farmaco finito nel mirino dei sospetti “non è utilizzato”. A tranquillizzare i cittadini della Regione il presidente Nicola Zingaretti a margine dell'inaugurazione della Casa della Salute a Prati di questa mattina. “Confermiamo con assoluta nettezza che il farmaco utilizzato per i vaccini, e che è il farmaco sospettato delle morti, nel Lazio non è in distribuzione e non è utilizzato” ha affermato Zingaretti in merito alla vicenda dei vaccini Fluad. Poi ha ulteriormente specificato: “Già da giovedì scorso in tutto il Lazio quel farmaco non è utilizzato. Non è che non sono utilizzati dei lotti, non è proprio utilizzato quel tipo di farmaco".

CONTINUARE A VACCINARSI - Il governatore ha quindi invitato i cittadini del Lazio a proseguire con le vaccinazioni. “Chi si va a vaccinare lo farà con altri medicinali. In questo c'è il salto di qualità della sicurezza che vogliamo ribadire, perché ripeto: le eventuali morti sarebbero provocate da un farmaco che nel Lazio non è utilizzato. E' un messaggio di serenità che possiamo lanciare. Poi ci saranno le autopsie e i referti, che vedremo”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL SINDACO VACCINATOPiù diretto il modo di tranquillizzare del sindaco Ignazio Marino: “Mi sono vaccinato con il Fluad, e sono qui per raccontarlo" ha commentato di fronte alle domande dei giornalisti in merito alle morti sospette. “E' evidente che è una questione che richiede un approfondimento scientifico molto accurato. Personalmente posso dire che negli ultimi 4 giorni ho fatto sei differenti vaccini: quello per l'influenza, quello per il tetano, per la pertosse, tutti i richiami che dovevo fare perché scadevano dopo 10 anni. Io personalmente credo nel valore di una medicina moderna, basata sulla vaccinazione. Certamente questi sono fatti molto gravi che devono essere approfonditi da una commissione di esperti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento