rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Alla Sapienza si vota per il nuovo rettore, in quattro si ritirano: è testa a testa

A contendersi la poltrona di Frati sono Eugenio Gaudio e Giancarlo Ruocco. Dopo la votazione della scorsa settimana, urne aperte dalle 8 di questa mattina. Venerdì il nome del nuovo rettore

È diventata un testa a testa l'elezione del nuovo rettore dell'Università la Sapienza. Quattro dei sei candidati iniziali infatti si sono ritirati lasciando così libero il campo per un duello tra il preside della Facoltà di Medicina Eugenio Gaudio e Giancarlo Ruocco, ordinario di Struttura della materia nella facoltà di Fisica. Le urne sono state riaperte questa mattina alle 8.

A ritirare la propria candidatura Andrea Lenzi, Renato Masiani, Roberto Nicolai e Tiziana Catarci. Restano in corsa Eugenio Gaudio e Giancarlo Ruocco, i quali al primo turno avevano raccolto rispettivamente 1.801 e 805 voti. E proprio il preside della facoltaà di Medicina - nonché ex vice dello stesso Frati - sembra essere a questo punto il favorito, con il 40% delle preferenze ottenute durante la prima tornata elettorale (circa 9mila in tutto gli aventi diritto al voto) e con l'endorsement di Renato Masiani che potrebbe garantire ulteriori 420 voti (tanti quanti quelli ottenuti in occasione dello scrutinio di venerdì scorso).

Il nome del nuovo rettore si conoscerà quindi con molte probabilità già venerdì, dopo quattro giorni di votazione. Con solo due candidati in corsa è infatti possibile che si raggiunga la maggioranza assoluta e quindi non ci debbano essere una terza votazione (7-10 ottobre) e il ballottaggio (14-17 ottobre).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Sapienza si vota per il nuovo rettore, in quattro si ritirano: è testa a testa

RomaToday è in caricamento