Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

Un tavolo per la polizia locale. La Regione Lazio convoca i comandanti

L'assessora Regimenti: "È nostra intenzione rilanciare il Corpo partendo dalla formazione". Plauso dal Sulpl Roma

Un assessorato alla sicurezza urbana, novità per la giunta regionale di centrodestra. A guidarlo Luisa Regimenti che da subito ha messo nel proprio mirino la polizia locale. In quest'ottica arriva la convocazione di un tavolo regionale, la cui prima riunione è prevista a settembre. 

"In questi anni il corpo della Polizia locale è stato troppo spesso messo in secondo piano, pur avendo un ruolo cruciale nel controllo del territorio, nella lotta al degrado e agli illeciti. Tanti Comuni del Lazio lamentano carenza di personale, scarsità di attrezzature e poche risorse. Nel mese di settembre si svolgerà la prima riunione del Tavolo tecnico-consultivo dove faremo il punto con i comandanti delle Polizie locali dei Comuni capoluogo di provincia, delle Polizie provinciali e degli altri Comuni che fanno parte: Anguillara Sabazia, Bagnoregio, Gaeta, Ponza e Sora", dichiara Luisa Regimenti, assessora al personale, alla sicurezza urbana, alla polizia Locale e agli Enti locali della Regione Lazio. 

"La ricostituzione del Tavolo regionale – continua Regimenti – è stato uno dei miei primi atti da assessore. È nostra intenzione rilanciare il Corpo partendo dalla formazione, spesso inadeguata in relazione alle accresciute competenze che la Polizia locale ha acquisito nel tempo. Abbiamo bisogno di agenti sempre più preparati per rispondere alle crescenti necessità dei cittadini".

"Una Polizia locale nel pieno della sua operatività è la migliore garanzia per il contrasto all’illegalità e al degrado. L’obiettivo della Regione Lazio, è la tutela della sicurezza dei cittadini", conclude l’assessora.

Soddisfazione da parte del sindacato Sulpl Roma. "I caschi bianchi di Roma Capitale apprendono con favore l'iniziativa e l'attenzione che l'assessore alla sicurezza ed alle Polizie Locali del Lazio  Luisa Regimenti, intende profondere nei confronti di una categoria la cui disciplina ricade per competenza nel potere normativo delle regioni", afferma il segretario romano Marco Milani. "Come da anni chiede questo Sindacato, ci auspichiamo che tra i molti temi ed urgenze da trattare possa trovare adeguato spazio anche il troppo atteso adeguamento da parte di Roma Capitale, alla Legge Regionale N° 1/2005 ed ai regolamenti attuativi approvati dalla stessa Regione nel 2019, che purtroppo ancora pongono l'Ente Roma Capitale al di fuori delle normative vigenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tavolo per la polizia locale. La Regione Lazio convoca i comandanti
RomaToday è in caricamento