rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica

Benessere degli animali e contrasto all’abbandono: il Comune di Roma punta su tre diverse campagne

Scelte tre associazioni per promuovere iniziative, anche nelle scuole. Alfonsi: “Abbiamo voluto rafforzare la collaborazione con le realtà impegnate nella tutela degli animali”

Sono tre i progetti che il Campidoglio ha deciso di premiare. Tre le associazioni che quindi hanno ricevuto il via libera, e successivamente anche i fondi, per realizzare delle iniziative finalizzate ad educare i cittadini al rispetto ed alla cura degli animali.

Il bando, pubblicato dal dipartimento ambiente lo scorso 23 giugno, prevedeva quattro mesi per realizzare i progetti presentati ed uno stanziamento, fino a 10mila euro, per ciascuna delle realtà che proponevano di realizzarli. In sostanza 30mila euro per sensibilizzare i cittadini alla tutela del benessere animale. Le associazioni che, beneficiando dello stanziamento, dovranno realizzare i diversi progetti sono Earth, la Lega anti vivisezione (Lav) e l’Organizzazione italiana di protezione degli animali (Oipa).

Cosa prevedono i tre progetti vincitori

Il progetto proposto dall’associazione Earth punta sulla realizzazione di un documentario, da girare anche all’interno dei canili comunali. In questo docu-film i volontario dovranno raccontare le storie dei quadrupedi ospitati, con il fine poi di farlo vedere nelle scuole e nelle sale di 7 municipi. Gli appuntamenti verranno comunicati attraverso i canali social e sarà scelto anche un testimonial d’eccezione alla campagna, trasmessa anche su Earth Web Tv.

La Lega anti vivisezione – LAV ha invece vinto grazie al progetto dal titolo “Tracce d’amore – Buone prassi per convivenza serena in famiglia tra umani e altri animali nella Capitale”. Si tratta d’ una campagna sull’importanza della cura degli animali da compagnia, delle azioni di contrasto alla pratica degli abbandoni e dei buoni comportamenti da tenere nel rispetto degli animali e del loro habitat. Per questo progetto, saranno coinvolte le scuole primarie e secondarie nei municipi I, II, IV, VII, XI, XII e XIII. L’obiettivo è di raggiungere oltre 1000 famiglie e 2mila minori. Con il web invece lo scopo è di arrivare a circa14mila persone.

Il terzo progetto che si è imposto all’attenzione del Campidoglio è stato curato dall’Oipa. E’ strutturato a più livelli: prevede eventi formativi nelle scuole, giornate con veterinari e comportamentalisti dedicate all’etologia di cane e gatti ed anche sull’importanza di alcune pratiche, come la sterilizzazione o l’apposizione di microchip. Sono previsti anche corsi, nei centri anziani, sugli animali selvatici.

A settembre un nuovo bando

“Siamo molto soddisfatti dell’esito del bando, che verrà replicato a settembre prossimo, per la qualità dei progetti selezionati. Un’azione importante che, come Amministrazione, abbiamo voluto mettere in campo per rafforzare ulteriormente la collaborazione con la rete delle associazioni di volontariato impegnate nella tutela del benessere degli animali della città – ha commentato l’assessora all’ambiente Sabrina Alfonsi – Molto ancora deve essere fatto per diffondere, a partire dai più giovani, la cultura del rispetto e della cura degli animali da compagnia come, purtroppo, testimoniano i dati degli oltre 50mila cani e 80 mila gatti abbandonati nel 2022 in Italia. Per questo il lavoro capillare sul fronte della sensibilizzazione ed educazione che il volontariato svolge sui territori costituisce un supporto prezioso che vogliamo consolidare e ampliare”.

In attesa del garante per il benessere degli animali

In meno di due mesi dalla pubblicazione del bando, quindi, l’amministrazione ha individuato i tre progetti su cui puntare. Sempre in materia di tutela degli animali, non è ancora stata individuata la risorsa che dovrà ricoprire la carica di “garante degli animali”. E’ una figura che è stata introdotta su richiesta dell’assemblea capitolina che esattamente un anno fa, nell’agosto del 2022, aveva chiesto di prevederla modificando il regolamento sulla tutela degli animali. E’ stata così pubblicata una manifestazione d’interesse, con un avviso pubblico che è scaduto sul finire del 2022. Da allora però, come alcune associazioni hanno di recente sottolineato, il Campidoglio non ha ancora individuato la figura.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benessere degli animali e contrasto all’abbandono: il Comune di Roma punta su tre diverse campagne

RomaToday è in caricamento