Politica

Tronca incontra i sindacati: "Venerdì la lista delle priorità, lunedì al via i tavoli"

Dialogo e "negoziazione sociale". Il basso profilo del commissario è stato "apprezzato" dai sindacati. Delegati alle trattative con i rappresentanti dei lavoratori tre subcommissari: Rolli, Taucer e Castaldi

Si riparte dal confronto e dalla “negoziazione sociale”. E' una linea pratica e di dialogo quella scelta dal commissario di Roma Capitale Francesco Paolo Tronca che ieri ha incontrato i sindacati. Il metodo è lo stesso che il prefetto di Milano ha tenuto con i municipi: si aspetta entro venerdì una lista delle priorità da affrontare. Poi, da lunedì, verranno aperti i tavoli di confronto. Sul tavolo diverse questioni, dall'organizzazione del lavoro dei vigili alla vertenza più ampia del contratto decentrato per i circa 24 mila dipendenti capitolini. E ancora, in sospeso le mobilitazioni contro le esternalizzazioni in Ama, la delicata situazione di Atac e dei trasporti romani, le tasse. Poi c'è il Giubileo. Qui i sindacati hanno avviato una richiesta ben precisa: “La contrattazione in anticipo” nei settori più caldi prima dell'8 dicembre, quando inizierà ufficialmente l'Anno Santo. 

I SUB COMMISSARI - Per ora l'incontro è stato interlocutorio e non è entrato entrato nel merito di molte delle questioni che invece verranno sviscerate nei tavoli di confronto a partire dalla prossima settimana. Tronca ha presentato alla delegazione i subcommissari che faranno da delegati alle trattative con i sindacati: Iolanda Rolli, la sua vicaria, Ugo Taucer e Pasqualino Castaldi.

I SINDACATI - Ma le prime prove di dialogo hanno raccolto giudizi positivi. Quello di Tronca è stato un metodo "apprezzato", oltre che "diverso rispetto al passato nel quale Marino lo abbiamo visto in cartolina" ha commentato Alberto Civica, segretario della Uil di Roma e Lazio. “Dalle prime battute emerge la volontà di riprendere con i sindacati un corretto rapporto di confronto, di contrattazione e questo è certamente importante" ha sottolineato Claudio di Berardino segretario generale Cgil Roma e Lazio. Chiaro,  “giudicheremo dai fatti come gli auspici e gli impegni presi verranno tradotti in atti concreti” la conclusione dei sindacati in una nota.

LE PRIORITA' - Entro venerdì Tronca aspetta di ricevere le priorità dei sindacati in modo che possa esaminarle, stilare le sue e avviare un tavolo di confronto che partirebbero già lunedì prossimo. Lasciando libera la possibilità ai sindacati di organizzarsi su tavoli tematici, o generale o di approfondimento, con l'obiettivo di trovare in modo rapido le soluzioni. 

"NEGOZIAZIONE SOCIALE" - C'è un nuovo clima quindi in Campidoglio. La “negoziazione sociale” di cui si è parlato è, scrivono i sindacati in una nota “necessità indispensabile, per recuperare dal clima che ha riscontrato di un personale frustrato, disorientato e avvilito, nei confronti del quale bisogna recuperare fiducia, ricreando aspetti motivazionali che partano dalla considerazione di dipendenti capaci, per la stragrande maggioranza, con specifiche professionalità che vanno valorizzate e non demotivate” si legge nella nota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tronca incontra i sindacati: "Venerdì la lista delle priorità, lunedì al via i tavoli"

RomaToday è in caricamento