rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Trasporti, M5S in prima linea contro l'evasione tariffaria: Meleo sul bus con i controllori Atac

L'assessora capitolina alla Mobilità ribadisce: "Fare il biglietto è un atto di civiltà e di rispetto nei confronti dei romani che abitualmente prendono i mezzi"

“Fare il biglietto è un atto di civiltà e di rispetto nei confronti dei tanti romani che abitualmente prendono i mezzi”. Così Linda Meleo, assessora capitolina alla Mobilità, che ieri 19 maggio ha fatto un giro in autobus con una squadra di controllori Atac “per dimostrare che siamo in prima linea contro l’evasione tariffaria”.

“Abbiamo aumentato le task-force con oltre 300 controllori, tutti agenti di polizia amministrativa – ha evidenziato sulla sua pagina Facebook –  vogliamo che sempre più amministrativi Atac abbandonino le scrivanie per fare i controllori, così da migliorare il servizio su strada. Grazie al nostro lavoro, da dicembre sono arrivati a circolare altri 150 autobus e presto ne arriveranno di nuovi”

Inoltre Meleo ha ricordato: “La nostra Amministrazione ha messo su strada i filobus, che erano stati abbandonati per anni nel deposito Atac di Tor Pagnotta, segnando un altro passo verso una mobilità efficiente. Inoltre, abbiamo attivato ben 487 telecamere sugli autobus per la sicurezza degli autisti e dei viaggiatori”.

“I romani hanno chiesto controlli e anche la nostra Amministrazione chiede rispetto per chi paga il biglietto e per chi utilizza tutti i giorni il trasporto pubblico. La battaglia all’evasione è anche culturale – ha terminato –  bisogna responsabilizzare i cittadini, quindi ‘Non facciamoci riconoscere facciamo il biglietto’. Anche perché con l'acquisto del biglietto si contribuisce al miglioramento del servizio offerto ai cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, M5S in prima linea contro l'evasione tariffaria: Meleo sul bus con i controllori Atac

RomaToday è in caricamento