Politica

Accordo Governo-Regioni, Alemanno: "Trasporto locale avrà un taglio del 40%"

Accordo raggiunto tra le regioni e il governo sul trasporto pubblico locale: circa 400 milioni di euro i finanziamenti in arrivo per il Lazio. Alemanno preoccupato per l'Atac

Il governo e le regioni hanno trovato, nella giornata di ieri, l'intesa sul reperimento delle risorse da destinare al trasporto pubblico locale. I fondi da destinare al comparto per il 2012 sono circa 1,6 miliardi di euro nel totale,  400 milioni di euro per la regione Lazio. Dopo mesi di polemiche su conti in rosso e aziende locali a rischio fallimento da salvare, le risorse dovrebbero garantire lo sviluppo dei servizi di mobilità essenziali e dare una boccata d'ossigeno alle aziende di trasporto pubblico urbano ed extra-urbano. Parole d'ordine: efficienza e razionalizzazione del sistema.

LE REAZIONI: POLVERINI - Al termine dell'incontro sul trasporto pubblico locale al ministero degli Affari regionali tra le regioni, i comuni e il governo, la presidente della Regione Lazio Renata Polverini si dichiara soddisfatta per "aver messo al riparo, grazie all'accordo che abbiamo sottoscritto, il trasporto su ferro, che era stato un impegno dei presidenti delle Regioni in passato anche con il gesto eclatante della riconsegna degli accordi con Trenitalia". "Rimane la complessità della ristrutturazione e dell'efficientamento del tpl, a cominciare dalle grandi città e dalle grandi aziende - ha aggiunto la Polverini- Per questo ciascuna Regione - noi l'abbiamo già fatto - aprirà un tavolo con i Comuni interessati a questo processo e al tempo stesso si aprirà un tavolo congiunto anche con il governo che accompagnerà la risoluzione di questo problema. Sul trasporto su ferro c'era un impegno di trasferimento da parte del governo nazionale, quindi abbiamo portato a casa un risultato importantissimo". "Per il resto - ha detto ancora Polverini - l'impegno era di risorse regionali, che a causa delle ultime manovre hanno avuto un notevole taglio, ed è quindi evidente che il problema è tutto da gestire. Se però ci avviamo verso un sistema virtuoso che ci porta a un servizio efficiente - ha concluso - è evidente che troveremo una soluzione anche su questo".

ALEMANNO PREOCCUPATO - Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, presidente del Consiglio dell'Anci, ha espresso invece la preoccupazione dei primi cittadini per il trasporto pubblico su gomma. "Le nostre aziende - ha detto - rischiano di chiudere senza un intervento chiaro e deciso del governo che renda sostenibile il sistema sia pure a fronte di ristrutturazioni e di tagli". E per l'Atac, l'azienda di trasporti della capitale, "non basterà la manovra tariffaria per sistemare la situazione economica", ha concluso il sindaco.

"Il trasporto pubblico locale non può avere un taglio del 40% dei trasferimenti: per quante ristrutturazioni si possano fare non è sostenibile. Stamattina ho chiesto un colloquio al presidente Monti, e ne ho già in programma uno con la presidente Polverini".  Alemanno ha sottolineato che "siamo nettamente schierati per difendere questa azienda romana: una realtà che garantisce il trasporto pubblico locale della capitale non può essere messa in crisi per carenza drastica dei trasferimenti da parte del governo e della regione".

AURIGEMMA - "L'accordo trovato tra governo e regioni sul reperimento di risorse da destinare al trasporto pubblico locale va salutato con grande soddisfazione. Un plauso va rivolto alla presidente della regione Lazio, Renata Polverini, che si è spesa in prima persona affinché le lunghe e complesse trattative fossero coronate da successo". Lo afferma in una nota l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma. "Dopo che i tagli annunciati rischiavano di mettere in discussione l'esistenza stessa dell'azienda del trasporto pubblico della nostra città - conclude -, la svolta di oggi ci consente di guardare al futuro con rinnovato ottimismo". (fonte Ansa)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Governo-Regioni, Alemanno: "Trasporto locale avrà un taglio del 40%"

RomaToday è in caricamento