Mobilità a Cinque Stelle: nel bilancio è la prima voce. E per 4 tram e funivia pronta la richiesta al Governo

Trecentocinquamilioni più 80 nel bilancio triennale: dalla metro C alle ciclabili, ecco come saranno spesi. Ma si guarda al Patto per Roma: servono soldi per 4 linee tram, la funivia e per il prolungamento delle metro esistenti

I trasporti, e più in generale la mobilità, al centro dell'azione dell'amministrazione pentastellata. Il bilancio presentato oggi parla chiaro: la spesa prevista per i trasporti rappresenta la voce più importante. Obiettivo rilanciare la funzionalità di metro, bus e tram con nuove linee e con nuovi materiali. Linda Meleo, oggi più di altre volte è stata chiara. Dopo la partecipazione al convegno nazionale sul tpl di Asstra, ha ribadito il concetto nella conferenza stampa di presentazione del bilancio. 

linda_meleo"Stanziamo complessivamente 297 milioni per portare la metro C fino al Colosseo, 24,3 milioni per il potenziamento della linea elettrica della metro B e deposito Magliana, 15,3 milioni per i corridoi della mobilità Eur-Tor de' Cenci ed Eur-Tor Pagnotta", ha detto l'assessora ai trasporti. Per i trasporti, nel piano triennale degli investimenti erano stanziati 350 milioni, a cui l'emendamento ne ha aggiunti altri 80. Ma la vera novità, ha sottolineato Meleo, "sono gli 87 milioni per la mobilità sostenibile e il piano ciclabilità: di questi, 20 milioni andranno per l'acquisto di 65 nuovi bus, 20 per parcheggi e nodi di scambio, 14 per strumenti di infomobilità come i semafori intelligenti o le 53 telecamere per la Ztl 1 Anello ferroviario, 12,7 per le piste ciclabili e i servizi compresa la realizzazione della pista su via Tuscolana, 11,1 milioni per le corsie preferenziali con la protezione di quelle esistenti più la realizzazione di quella di via Portuense con la possibilità di farci passare anche un tram e poi quella di viale Marconi. Infine- ha concluso l'assessora - ci sono 8,3 milioni per il Grab e 700mila euro per l'isola ambientale di Monti, che non sarà solo pedonale ma rappresenterà una sperimentazione con tutta una serie di benefici ambientali e interventi di riqualificazione urbana".

La Meleo però guarda oltre e questa mattina ha annunciato per il futuro nuove opere per le quali l'amministrazione Raggi è intenzionata a chidere i soldi al Governo. Si tratta di "quattro nuove linee tranviarie, il prolugamento delle metropolitane esistenti, la funivia Casalotti". Nello specifico Meleo, a margine del convegno Asstra, ha aggiunto: "Chiederemo di finanziare quattro o cinque linee, tra cui quella su viale Marconi e il ricongiungimento Tiburtina-Verano". Le altre, apprende l'agenzia Dire, sono la linea sulla Togliatti e il tram Fori Venezia-Cavour-Vittorio. 

"Per quanto riguarda la linea C della metropolitana - ha concluso Meleo- Rispetteremo la data di apertura di San Giovanni di settembre-ottobre. Per il dopo Colosseo abbiamo chiesto a RomaMetropolitane un'analisi di scenario sulla base di cui decideremo". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento