Politica

L'Udc contro l'Asl Rm C: “Via dell'Acqua Donzella deve rimanere aperta”

Il vice commissario romano Francesco Nelli: “Il trasferimento in via dei Cessati Spiriti comporterà grossi disagi sopratto per gli anziani”

Il poliambulatorio dell'Asl RM C di via dell'Acqua Donzella sarà presto chiuso per essere trasferito in via dei Cessati Spiriti. Questa la decisione presa dall'Asl Rm C che ha già provocato le reazioni di molti cittadini. A raccogliere lo sconcerto dei molti utenti del poliambulatorio ci ha pensato l'Unione di Centro che attraverso Francesco Nelli, vice commissario romano dell'Udc, promette battaglia per difendere la struttura.

“Apprendo con sconcerto”, dichiara Nelli, “che la sede della ASL RM C di Via Acqua Donzella a breve verrà trasferita in Via dei Cessati Spiriti. Mi chiedo con quale criterio e quali valutazioni siano state fatte da parte della Direzione della Asl Roma C per poter trasferire una sede aperta da circa un ventennio. Gli anziani, che in maggior misura si recano presso la sede di Via Acqua Donzella subiranno gravissimi disagi che non possono essere tollerati”.

Nella nuova struttura saranno spostati il servizio di Radiologia, il centro prelievi, il servizio farmaceutico. Nelli sottolinea che la nuova sede di via dei Cessati Spiriti “è un ristorante e sarebbe interessante comprendere come mai la Asl Roma C paga l’affitto dell’ ex ristorante senza ancora utilizzarlo. Inoltre saranno spesi molti soldi pubblici per adeguare le strutture di Via dei Cessati Spiriti, quando in Via Acqua Donzella la struttura era perfettamente funzionante”.

“L’Unione di Centro” annuncia Nelli si attiverà in tutte le sedi opportune “per scongiurare il trasferimento della sede di Via Acqua Donzella”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Udc contro l'Asl Rm C: “Via dell'Acqua Donzella deve rimanere aperta”

RomaToday è in caricamento