Sabato, 24 Luglio 2021
Politica San Giovanni / Via Orvieto

San Giovanni, trasferite le bancarelle che creavano intralcio: “I cittadini hanno il diritto di camminare in sicurezza”

Delocalizzate le postazioni che ostruivano incroci e marciapiedi. Assessore Coia: “Cerchiamo di tutelare interessi di tutti”

La bancarella che ostruiva l'incrocio tra via Orvieto e via Taranto

Sono state delocalizzate due bancarelle che, nel quadrante compreso tra San Giovanni e l’Appio Latino, compromettevano la sicurezza dei cittadini e la circolazione stradale.

Le bancarelle trasferite

Le due postazioni di commercio su area pubblica, erano divenute oggetto di ripetute segnalazioni. Una di queste, situata all’angolo tra via Taranto e via Orvieto, era posizionata all’incrocio delle due strade, proprio sul marciapiede ed in corrispondenza di due attraversamenti pedonali. Quella bancarella, dal primo luglio è stata sistemata sullo square centrale, all’angolo tra via Orvieto e via Terni, al posto di un operatore  non più autorizzato alla vendita del pesce.

Un’altra bancarella, “la sosta n 83 della rotazione integrativa merci varie”, è stata invece trasferita in piazza Epiro. Era in precedenza situata difronte al civico 23 di piazza Tuscolo, ed è stata dlocalizzata sul plateatico dell’Appio Latino, “a sinistra guardando l’ingresso del mercato” ha precisato il Campidoglio con una nota.

La sicurezza dei pedoni

“Siamo sempre più determinati a portare avanti il lavoro di razionalizzazione del commercio su area pubblica in tutta la città per restituire gli spazi pubblici alla loro funzione naturale” ha commentato l’assessore capitolino al Commercio Andrea Coia. Dopo le delocalizzazioni operate, nel corso degli ultimi mesi, nei municipi XI e IX, è stata la volta del municipio VII, il più popoloso della Capitale.
 
“Siamo riusciti a intervenire, cercando di tutelare gli interessi di tutti: dei commercianti che fanno impresa, ma che devono operare rispettando le regole; dei cittadini che acquistano e che, nello stesso tempo, hanno il diritto di vivere il quartiere in sicurezza e di poter camminare senza problemi tra le postazioni. Lo spostamento - ha concluso l’assessore Coia - è avvenuto nel pieno rispetto della circolazione stradale che non deve essere ostacolata in alcun modo” .
 
Dal Campidoglio fanno inoltre sapere che sono in corso le interlocuzioni tra amministrazione centrale, Municipio I e Polizia Locale per arrivare allo spostamento “atteso da anni” delle postazioni collocate in via Cola di Rienzo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni, trasferite le bancarelle che creavano intralcio: “I cittadini hanno il diritto di camminare in sicurezza”

RomaToday è in caricamento