menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tevere, sulle sponde del fiume arrivano gli agenti di “Tiber”: i vigili in bicicletta

La Sindaca ha lanciato il nuovo gruppo di Polizia Locale che pattuglierà le sponde del Tevere. Raggi: “Grazie alle nostre iniziative cittadini e turisti tornano a vivere il fiume”

Un gruppo di Polizia Locale addestrato a spostarsi in bici sulle sponde del Tevere. La Sindaca ha lanciato il nuovo reparto “Tiber”. Una squadra di uomini e donne formati per garantire, a romani e turisti che frequentano il fiume, maggiore decoro e sicurezza.

I vigili in bici

“Abbiamo deciso che dovevamo avere un reparto di agenti in bicicletta non solo perché ne sono provviste molte città, ma perché la bici è un mezzo che consente talvolta di essere più rapidi delle auto negli spostamenti” ha spiegato la prima cittadina, nella conferenza stampa con cui ha presentato il nuovo gruppo Tiber.

Da Tiberis a Piazza Tevere

Non è la prima iniziativa che il Campidoglio ha messo in campo per valorizzare il principale fiume di Roma. Sotto Ponte Marconi, per il terzo anno consecutivo, è stata infatti allestita la spiaggia di Tiberis. Per la prima volta invece, le banchine tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini, sono state dotate di alberi, sdraio e tavolini. Sul prato all'inglese ha trovato posto Piazza Tevere, uno spazio dedicato alla cultura ed al relax.

Il rilancio del fiume

La creazione di un gruppo di agenti in bici, ha spiegato la Sindaca, rientra nello stesso progetto di rilancio del Tevere. “Stiamo cercando piano piano di riprenderci il fiume, mettendo d’accordo anche tutte le varie autorità che hanno competenze su questo tratto importante di città, dimostrando con esempi concreti come potrebbe essere il Tevere se lo gestissimo noi”. Un obiettivo che, l'amministrazione, intende realizzare anche con il supporto della Polizia Locale.

Dal Tevere al Lungomare

Anche se il primo gruppo di vigili in bicicletta, sarà dedicato a pattugliare le sponde del Tevere, non è detto che l’esperimento non possa essere replicato altrove. L'auspicio della Sindaca è infatti che il corso di formazione, a cui gli agenti sono stati sottoposti, “si possa ripetere per avere sempre più pattuglie in bici” per poterli in futuro utilizzare“sul lungomare di Ostia e sulle altre piste ciclabili”.  Nel presente però la Polizia Locale pattuglierà le sponde del Tevere. Operazione utile anche per contrastare gli sversamenti illegali di rifiuti. Una minaccia a cui il fiume, in barba alle iniziative di rilancio, continua ad essere soggetto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento