menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attività morosa dal '50, il Comune si riprende la proprietà. Raggi: "70 anni di soldi sottratti a città"

L'immobile utilizzato abusivamente da un'attività commerciale: il recupero a 30 anni dalla prima ordinanza

Morosa dal 1950. Era questo lo status di un'attività, una carrozzeria in zona Testaccio, che da quasi settant'anni utilizzava abusivamente un immobile in un’area di proprietà comunale dove aveva anche realizzato opere e manufatti abusivi.

Testaccio: attività morosa dal 1950

A rendere nota la clamorosa vicenda di occupazione illegittima la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, che ha postato la notizia dell'avvenuto recupero dello stabile da parte del Comune sulla propria pagina Facebook. 

Quasi 650mila euro l'evasione complessiva per i mancati versamenti nelle casse di Roma Capitale. 

Trent'anni fa la prima ordinanza per il recupero 

Una vicenda che si trascinava da anni. "La prima ordinanza per il recupero dell’area era del 1989 ma finalmente, dopo quasi 70 anni, l’Amministrazione è tornata in possesso dell’area e dell’immobile utilizzati abusivamente nel pieno centro storico di Roma, la cui riqualificazione passa anche attraverso iniziative di questo tipo" - ha scritto Raggi sui social. 

La Sindaca: "Soldi sottratti alla città"

"I soldi che in 70 anni di morosità sono stati sottratti alle casse capitoline sono stati sottratti a tutti i cittadini onesti, a opere e servizi utili alla nostra comunità" - ha sottolineato la prima cittadina ringraziando l'assessora al Patrimonio e alle politiche abitative Rosalba Castiglione, gli agenti del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale che hanno eseguito lo sgombero e "tutti coloro che, a vario titolo, lavorano ogni giorno, con responsabilità e passione, per il ripristino della legalità a Roma". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento