Politica

Anello ferroviario, 1299 sanzioni per i bus senza permesso: "Multe da 450 euro"

Le multe sono state rilevate dal 14 gennaio al 20 febbraio per i mezzi in transito dai 21 nuovi varchi elettronici. Per i trasgressori è prevista una multa di 450 euro

1.299 sanzioni rilevate in circa un mese. Stretta sui bus turistici che entrano nella Capitale senza i dovuti permessi. E' questo uno dei primi risultati dell’attivazione dei 21 nuovi varchi elettronici, dotati di telecamere, a presidio della Ztl Anello Ferroviario 1 VAM. Le multe sono state rilevate dal 14 gennaio al 20 febbraio per i 'torpedoni' entrati senza permesso nella zona a traffico limitato in questione in cui è in vigore, dalle 5.00 alle 24, il divieto di accesso e circolazione per i veicoli non autorizzati di lunghezza superiore ai 7,5 metri che producono maggiore criticità in termini di emissioni e di congestione. Per i trasgressori è prevista una multa di 450 euro.

La regolamentazione dell’accesso all’Anello Ferroviario, prevista da una delibera della Giunta capitolina approvata lo scorso 11 novembre, ha il duplice obiettivo di limitare il traffico privato e di incrementare la mobilità sostenibile e il trasporto pubblico. “Il nostro obiettivo è di tutelare e preservare sempre più le aree centrali della Capitale, evitando così che le strade siano congestionate a causa dei bus turistici. I risultati della sperimentazione avviata dalla nostra amministrazione confermano che siamo sulla strada giusta. Queste 1.300 multe, in un solo mese, costituiranno un deterrente per tutti i torpedoni senza permesso che pensano di poter di circolare indisturbati nella nostra città”, commenta l’Assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anello ferroviario, 1299 sanzioni per i bus senza permesso: "Multe da 450 euro"

RomaToday è in caricamento