Il teatro Valle passa al Comune. Bergamo: “Tornerà a vivere”

A due anni dalla fine dell'occupazione il Comune è pronto a prendersi il Teatro Valle. L'Assessore Bergamo spiega qual è stato l'iter sin qui seguito ed annuncia: "Il Valle tornerà a vivere"

Il Teatro Valle non è stato dimenticato. Al contrario, si sta lavorando da più di due anni per cercare di rilanciarlo. Ma per farlo, e quindi per avviare i lavori di riqualificazione, è necessario che sia prima acquisito al Patrimonio di Roma Capitale. Un’operazione che, a distanza di due anni dal termine dell’occupazione, il Comune è ora pronto a compiere.

IL PASSAGGIO CHIAVE - L’Assessore Capitolino alla Cultura Luca Bergamo, ricorrendo al proprio profilo facebook, ha chiarito quali sono stati i passi sin qui compiuti. Lo ha fatto ricordando alcuni fatti accaduti dopo la fine dell’occupazione, avvenuta nell’agosto del 2014, sino ad arrivare ad oggi. E’infatti solo negli ultimi giorni che  “il Dipartimento del Patrimonio ha scritto ufficialmente al Demanio dello Stato”. Lo ha fatto per comunicare di “aver raccolto la documentazione necessaria alla stipula dell’atto di trasferimento”. Un passaggio chiave, per realizzare il quale ci sono voluti più di due anni.

L'ITER - Sulle ragioni del ritardi, Bergamo ricorda che  dalla fine dell'occupazione sono trascorsi 22 mesi prima che venisse approvata dal Commissario Tronca una delibera. Una lunga attesa, per arrivare all'atto con cui si concedeva l’ autorizzazione ad acquisire l'immobile , a titolo gratuito, al patrimonio capitolino. Fatto questo è stato siglato un accordo tra Comune, MIBACT e Demanio per regolare il passaggio di proprietà. “La firma è arrivata  14 giugno 2016, e prevedeva che fosse  il Comune a reperire tutta la documentazione necessaria all’atto di cessione” ha ricordato Bergamo.  A stretto giro è arrivato l’insediamento della Giunta Raggi (7 luglio)  e l’approvazione del bilancio (sempre a luglio)  con cui "sono stati recuperati i 300.000 euro per i lavori preliminari che risultavano erroneamente definanziati”. Il resto è storia recente.  

GLI ULTIMI PASSAGGI - Si attende ora dal Demanio dello Stato l’invio dell’atto di trasferimento.  “Appena ricevuto  - annuncia l’Assessore Bergamo - sarà perfezionato e avviati i lavori preliminari. Il Valle – conclude - tornerà a vivere e l’impegno di chi ha dedicato passione ed intelligenza al suo salvataggio per la città non sarà disperso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento