menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: Fp Cgil

foto: Fp Cgil

E' strappo tra Raggi e sindacati: fumata nera al tavolo su città e partecipate

La Sindaca invita anche l'USB, i sindacati confederali lasciano Campidoglio. Raggi: "Occasione persa"; Cgil: "Amministrazione non vuole dialogare"

Fumata nera tra il Campidoglio e i sindacati confederali al tavolo convocato dalla Sindaca Raggi per discutere i principali temi strategici della città anche in seguito allo sciopero dello scorso 25 ottobre che, investendo tutte le partecipate del Comune, ha paralizzato la città. 

I sindacati confederali abbandonano tavolo in Campidoglio

Un incontro arrivato ad un mese dalla mobilitazione che però si è concluso con un nulla di fatto: Cgil, Cisl, Uil e Ugl - appurata la presenza dell'Usb (Unione Sindacale di Base) al vertice di Palazzo Senatorio - hanno deciso di non partecipare al tavolo

"Hanno abbandonato il Campidoglio in modo pretestuoso. Sono delusa e amareggiata" - ha commentato a margine Raggi

La Sindaca Raggi: "Sindacati hanno perso occasione"

"Sono sempre stata aperta al dialogo e continuerò a esserlo. Spiace che a causa di vecchie logiche interne alle sigle sindacali, si perda una preziosa occasione di confronto utile ai lavoratori ed ai cittadini". 

Sulla stessa linea d'onda anche l'assessore al Personale, Antonio De Santis: "Il dialogo e la collaborazione sono ingredienti vincenti e producono risultati enormi. Lo abbiamo dimostrato con il lavoro sviluppato insieme ai sindacati della Funzione Pubblica, siglando due contratti decentrati dal 2017 a oggi. Bisogna sempre mettere al centro il merito delle questioni. Oggi invece - ha detto l'assessore - chi ha scelto di non partecipare al tavolo ha dimenticato quali sono le priorità". 

Al tavolo c'è l'USB: i confederali se ne vanno

Accuse che però i confederali respingono al mittente. Mal digerita la presenza dell'USB che, oltre a non far parte della procedura che ha portato alla mobilitazione del 25 ottobre, "ha utilizzato argomenti quantomeno offensivi nei confronti della stessa" - attacca la Fp Cgil sul proprio sito. 

Ad aprire la spaccatura pure gli argomenti: l'USB avrebbe voluto parlare con Raggi di periferie, i confederali erano invece al tavolo, come da convocazione, per discutere dei temi dello sciopero del 25 ottobre quindi il futuro delle partecipate, dei lavoratori e dei servizi alla città. 

L'accusa della Cgil: "Amministrazione non vuole dialogare"

"La Sindaca convoca i sindacati della mobilitazione e poi li ce ne fa trovare altri con argomentazioni, seppur legittime, diverse. E' evidente che l'amministrazione non vuole dialogare e non aveva intenzione di farlo convocando sindacati 'amici', che evidentemente preferiscono essere la stampella politica di una Giunta inaffidabile" - ha spiegato a RomaToday Natale di Cola, segretario della Cgil di Roma e del Lazio. 

Uno strappo netto tra Comune e sindacati confederali. La Sindaca Raggi ha convocato un nuovo incontro il prossimo 19 dicembre. "Mi auguro che stavolta si preferisca mettere al centro temi e contenuti e non beghe che interessano e riguardano solo ed esclusivamente le singole organizzioni sindacali e non cittadini e lavoratori, verso i quali occorre maggiore responsabilità". 

Sindacati pronti al nuovo sciopero: il 2 dicembre tocca alle mense

Ma nella Capitale la mobilitazione non si arresta.

"E' chiaro che anche in virtù di questo atteggiamento di chiusura tutte le vertenze ripartiranno, dai rifiuti ad altri settori" - dice Di Cola. 

Il 2 dicembre toccherà ai lavoratori delle mense. "La vertenza contro il degrado di questa città continua. Il 2 ci sarà uno sciopero dei lavoratori degli appalti delle mense che saranno qui (in Campidoglio ndr.) a protestare. Inizieremo a fare alleanze con la città Questa amministrazione - ha detto Michele Azzola, segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio - si dimostra inaffidabile: lo è stata nella  firma degli accordi con noi, lo è in questa convocazione dove si fanno incontrare soggetti con visioni diverse. La protesta dei sindacati confederali continuerà". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento