menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Campidoglio pensa a una tassa per i turisti, Marino: "Soprattutto per gli alberghi di lusso"

Il sindaco lo ha spiegato ieri nel corso di un'intervista a Radio Radio in merito all'elaborazione del bilancio 2014

Una tassa di soggiorno per i turisti per reperire quelle risorse che gli permetteranno di chiudere il bilancio del 2014. Non vuole alzare le tasse ai cittadini romani. Così il sindaco Ignazio Marino punta su una delle economie più importanti per la Capitale: il turismo. "Forse aumenteremo alcune tassazioni: ma penso alla tassa di soggiorno, soprattutto per gli alberghi più lussuosi, evitando invece nuove tasse per i romani" ha affermato nel corso di un'intervista su Radio Radio, parlando della possibilità di un aumento del prelievo fiscale all'interno del bilancio di previsione 2014. Per i romani il sindaco pensa invece a riparare le buche. 

"Abbiamo un po' ribaltato il ragionamento, stiamo lavorando su quelle che sono le necessità: quantizziamo quante necessità abbiamo per far funzionare meglio Roma, in termini ad esempio, di riparazione delle buche delle strade. Non vedo l'ora di arrivare all'approvazione di questo bilancio per iniziare un operazione di manutenzione straordinaria delle strade".

Positivo il commento di Mario Bertone, segretario generale della Cisl di Roma e Lazio: "Abbiamo appreso da un'intervista odierna, rilasciata ad un emittente radiofonica, che il sindaco della Capitale, Ignazio Marino, per non penalizzare ulteriormente i romani con nuove tasse sta ragionando sull'ipotesi di aumentare la tassa di soggiorno per i turisti. Noi rispondiamo che è certamente questa la strada giusta da percorrere e lo sosterremo" ha dichiarato in una nota. "Chiediamo anche che parallelamente venga intrapresa la strada dell'abbassamento dell'addizionale comunale dell'Irpef, che per i romani raggiunge la percentuale record dello 0,9%".

Si oppone invece Federalberghi Roma perché, come spiega Giuseppe Roscioli: "I rincari farebbero diminuire il flusso tursitico con conseguenze immaginabili sull'occupazione del settore"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento