rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Camion bar e tassa di soggiorno, il sindaco va avanti: "Aumenti storici in bilancio"

Su entrambi temi, oggetto di pareri nelle rispettive commissioni, il primo cittadino ribadisce: "Moltiplicare per dieci occupazione suolo pubblico dei camion bar". E sulla tassa di soggiorno: "Più alta in proporzione al costo dell'hotel"

Quella che l'aula si appresta a votare "sarà una manovra rigida". Lacrime e sangue. E la stangata, come più volte promesso, toccherà anche camion bar e tassa di soggiorno. Lo ha detto a chiare lettere il sindaco Ignazio Marino durante un incontro con i cittadini di Testaccio ieri sera, nella sede del circolo Pd. 

"Ho proposto al ministro della Cultura di intervenire sulla legge nazionale e cercare di introdurre la possibilità che esiste in altri Paesi, dove la tassa di soggiorno si paga in proporzione, in base all’albergo. Cioè più paghi più alta è la tassa". 

Così il sindaco riapre il tema rispetto al quale però la Commissione Turismo si è espressa di recente con un no. No agli aumenti proposti dalla giunta per gli hotel di lusso (che si andrebbero sommando a quelli già entrati in vigore a luglio), perché non necessari se sostituiti con un lotta a tappeto contro l'evasione. 

Il primo cittadino però riapre il tema, e rilancia, anche per i camion bar. Anche qui è in corso una sorta di braccio di ferro, una corsa contro il tempo della Commissione Commercio che sta cercando di apportare una serie di modificare al testo della giunta (delibera propedeutica al bilancio) prima che arrivi in Aula. 

A tal proposito, il presidente di Commissione, Orlando Corsetti, sostiene come alcuni indici tariffari vadano in direzione contraria rispetto all'auspicio iniziale: far pagare di più a chi vende nei luoghi di pregio, a fronte di un ribasso per chi occupa suolo pubblico in periferia. Con le tariffe presenti ad ora nel testo, in una piazza come il Colosseo di andrebbe a pagare 0,73 centesimi al metro quadro, contro gli 0,79 attuali. 

Ma, numeri a parte, il primo cittadino ha ribadito che l'intenzione è quella di colpire duro: "I camion bar hanno un introito quotidiano di 1.000 euro al giorno. Io ho pensato che moltiplicare la tassa di occupazione di suolo pubblico per 10 fosse giusto. In questo bilancio lo faremo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camion bar e tassa di soggiorno, il sindaco va avanti: "Aumenti storici in bilancio"

RomaToday è in caricamento