Bollette Tari, caos pagamenti a pochi giorni dalla scadenza: "Comune proroghi i termini"

La denuncia dei sindacati Fp Cgil, Fit Cisl e Fiadel Ama: "Gli utenti assaltano gli uffici, sfogando la propria aggressività sui lavoratori"

Sede Ama via Calderon de la Barca (immagine d'archivio)

Bollette della Tari salatissime a ridosso delle scadenze, e senza le stesse procedure di rateizzazione del passato. Il risultato? Cittadini in affanno con i pagamenti, lunghe file virtuali per l'accesso agli sportelli Ama, dove non si può entrare senza appuntamento a causa delle normative anti contagio, e un aggravio di lavoro per i dipendenti, talvolta vittime di aggressioni da parte dell'utenza imbestialita. 

Eccolo, il caos a pochi giorni dal termine (30 settembre) fissato per pagare la tassa sui rifiuti. Cosa è cambiato rispetto agli anni passati? L'internalizzazione del servizio di emissione dei bollettini al Comune di Roma. 

"Con il passaggio di competenze gli avvisi di riscossione per il recupero del pregresso non arrivano più a 90 giorni dalla scadenza" spiega Alessandro Russo, della Fp Cgil Roma e Lazio. Tanti cittadini si sono visti recapitare bollette a tre zeri e a soli quindici, dieci giorni dalla scadenza. Senza contare che le rateizzazioni non avvengono più in automatico.

"Gli utenti assaltano gli uffici, sfogando la propria aggressività sui lavoratori quando capiscono di non poter accedere allo sportello senza appuntamento" denunciano ancora i sindacati Fp Cgil, Fit Cisl e Fiadel Ama. "Da giorni ad esempio la sede Ama di Via Ostilia è uno scenario di guerriglia e i lavoratori chiedono l'intervento delle forze dell'ordine. Al tavolo aziendale abbiamo sollevato il problema. Ama deve chiedere un presidio costante delle forse dell'ordine". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi l'appello diretto al Campidoglio e alla sindaca Virginia Raggi: "Roma Capitale deve concedere una proroga per permettere ai cittadini di rateizzare. Chi vuole pagare e mettersi in regola deve essere messo nelle condizioni di farlo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento