Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Sanità, il Tar: “Tagli non applicabili al Santa Lucia”

A darne notizia la Fondazione Santa Lucia. Il Tar ha riconosciuto l'essenzialità dell'Istituto nell'erogazione di prestazioni di alta specialità. Idv: "Sentenza prova l'iniquità dei tagli"

Nuovo colpo di scena nella vicenda dei tagli all'ospedale Santa Lucia sull'Ardeatina. Ieri il Tar, con un'ordinanza del 9 marzo 2011, ha sospeso l'applicabilità all'Ircss Fondazione Santa Lucia dei decreti della Regione Lazio che dispongono il taglio di posti letto per la neuroriabilitazione. Contestualmente il Tribunale ha riconosciuto l'essenzialità dell'Istituto nell'erogazione di prestazioni di alta specialità.

La notizia è stata diffusa dall'Irccs Santa Lucia: “I Giudici Amministrativi - proseguono dall'Ircss - con l'ordinanza di sospensione dei provvedimenti impugnati dalla Fondazione hanno così nuovamente censurato l'operato della Regione Lazio che illegittimamente impediva all'Irccs di via Ardeatina di proseguire nell'erogazione di cure riabilitative a quei pazienti colpiti da gravi patologie neurologiche di tipo degenerativo e da lesioni midollari: cure di alta complessità e specialità che rappresentano l'eccellenza dell'Istituto".

Per l'Ircss "il Tar accogliendo l'istanza di sospensione, avanzata dall'avvocato Gianluigi Pellegrino, ha evidenziato che la stessa disciplina nazionale richiamata dalla Regione Lazio non esclude affatto tali gravissime patologie - non meno invalidanti degli stati di coma protratti - dal trattamento con i programmi riabilitativi di alta complessità che la Fondazione Santa Lucia ha reso disponibili grazie a ingentissimi investimenti e con risultati che la collocano all'avanguardia internazionale nel recupero e nel miglioramento delle condizioni di vita di queste tipologie di pazienti".


Forti critiche sono state espresse dall'Idv, in particolare dai consigliere Giulia Rodano e Anna Maria Tedeschi: “L'iniquità dei decreti di Renata Polverini riesce ad essere così palese da incorrere addirittura nelle sentenze sfavorevoli del Tar. Oggi è stato il caso del Santa Lucia - proseguono Rodano e Tedeschi - di cui in sede giudiziale è stata ribadita la centralità nell'ambito della neuroriabilitazione, e soprattutto il diritto alla sospensiva del decreto di taglio dei posti letto. L'operato della Regione Lazio è stato infatti considerato illegittimo: le cure riabilitative per gravi patologie neurologiche, per le quali l'Irccs Santa Lucia è un'eccellenza per tutto il Paese, sono comprese nei programmi riabilativi ad alta complessità previsti dalla normativa nazionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, il Tar: “Tagli non applicabili al Santa Lucia”

RomaToday è in caricamento