rotate-mobile
Politica

Stupro villa Borghese, Pd: “Roma non è sicura”. Comune: “Stupri in calo”

Polemiche e reazioni dopo lo stupro a villa Borghese. Il Pd dichiara la città insicura, soprattutto per le donne. Dal comune rispondono che i reati di stupro sono in calo e che la sinistra strumentalizza

L'ennesimo episodio di violenza nei confronti di una donna scatena le reazioni dell'opposizione che si interroga sulla sicurezza a Roma. Solo pochi giorni fa infatti una ragazza fu fatta scendere a forza dall'autobus e stuprata, ieri infine la violenza sessuale inflitta a una turista americana a Villa Borghese.
Micaela Campana, per la segreteria del Pd romano commenta: "Registriamo l'ennesimo atto di violenza ai danni di una donna, turista americana stuprata a Villa Borghese. Tale atto conferma quanto da tempo viene denunciato dalla città e dalle donne di Roma: una città sempre più insicura, intollerante e pericolosa per le donne.” Quindi punta il dito contro Alemanno che della sicurezza, soprattutto nei confronti delle donne dopo il tragico stupro di Tor di Quinto, fece il fiore all'occhiello della sua campagna elettorale: “Dopo una campagna elettorale che ha cavalcato le paure dei cittadini sul tema della sicurezza e che accusava le precedenti amministrazioni - aggiunge - purtroppo la realtà dei fatti dimostra che con la demagogia la città non è più sicura e senza investimenti sul tema dei servizi e delle attività culturali aumenta il proprio degrado. Alemanno si impegni seriamente. Noi, con senso di responsabilità, di fronte a proposte concrete faremo la nostra parte."

Dal Campidoglio parla Sveva Belviso, l'assessore alle politiche sociali, esprimendo la vicinanza del comune alla donna, congratulandosi con Alemanno per aver acceso le luci del Colosseo: "L'Amministrazione è vicina alla turista americana per l'aggressione subita due giorni fa e conferma la disponibilità a fornire alla donna il supporto psicologico necessario per superare, nei limiti del possibile, questo difficile momento. Ringrazio il cittadino che ha aiutato la ragazza e l'ha accompagnata dalla polizia per denunciare l'accaduto e gli uomini del Commissariato Viminale il cui intervento immediato ha consentito di identificare il presunto aggressore".
''Bene l'autorizzazione del sindaco Alemanno all'accensione del Colosseo questa sera - sottolinea - un gesto simbolico che serve proprio a rischiarare tutti i casi che vedono le donne vittime di orrendi episodi di prepotenza e abuso". "Desta tuttavia stupore - conclude Belviso - leggere le dichiarazioni di chi, senza alcun rispetto verso un tema così delicato come la violenza sulle donne, strumentalizza una vicenda del genere per vergognosi fini politici e propagandistici."

Le fa eco Ciardi: “"Quanto è avvenuto a Villa Borghese è drammatico e deve spingerci a non abbassare la guardia anche in presenza di un calo fortissimo dei reati di violenza sessuale a Roma. Purtroppo, la sinistra vive nell'inversione proporzionale costante: più calano i reati e più strilla al lupo al lupo". Lo ha affermato, in una nota, il delegato alla sicurezza del sindaco Gianni Alemanno Giorgio Ciardi, rispondendo alle critiche dell'opposizione sulla sicurezza in città dopo lo stupro di una turista statunitense. "Nello specifico - aggiunge Ciardi - nel 2007 sono stati denunciate 241 violenze sessuali. Nei primi 9 mesi del 2010, invece, le denunce sono state 154. Questi i dati della Prefettura. Il resto sono solo polemiche strumentali".


Non la pensano esattamente così nel pd, Ileana Argentin tuona contro l'amministrazione capitolina: "La violenza sessuale subita da una giovane turista americana in pieno centro a Roma sconcerta per la dinamica e per la sensazione di impunità che ha consentito ad un romeno senza fissa dimora una simile nefandezza". Lo afferma la deputata del Pd Ileana Argentin, esponente dei democratici del Lazio, commentando la notizia della violenza sessuale subita da una giovane turista americana qualche giorno fa a Villa Borghese da parte di un romeno senza fissa dimora, poi arrestato dalla Polizia. "Nonostante i proclami sulla sicurezza e gli improbabili annunci sul pugno duro - aggiunge la Argentin - la Capitale continua ad essere preda di scorribande ai danni delle donne, con il risultato che si moltiplicano aggressioni a sfondo sessuale che colpiscono anche giovani turiste straniere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro villa Borghese, Pd: “Roma non è sicura”. Comune: “Stupri in calo”

RomaToday è in caricamento