Politica

Street control, la rivoluzione per la viabilità romana: la sosta selvaggia ha i giorni contati

Primo giorno in strada per il nuovo sistema che garantirà le multe a strascico. Dieci le auto in servizio per un fase di rodaggio. Numeri e dettagli della grande novità per la mobilità romana

E' un Raffaele Clemente entusiasta quello che nel pomeriggio di oggi ha visto partire le 10 auto con a bordo lo street control. Una piccola grande rivoluzione quella voluta dal comandante della Polizia Locale di Roma Capitale, impegnato nella fluidificazione del traffico romano e nell'eliminazione di tutti quegli intralci che ostacolano mezzi pubblici e mezzi privati. Una rivoluzione targata Raffaella Modafferi, vice comandante del corpo e responsabile del Gruppo Pronto Intervento Traffico, i cui uomini gestiranno l'intero servizio. Una partenza ancora a metà, un sistema in rodaggio che oggi e nei prossimi giorni emetterà multe in bianco, ovvero non valide.

"Dobbiamo ancora rodare qualcosa nel sistema centrale", spiega il comandante Clemente, "ma possiamo dire che con oggi entriamo in una fase operativa con la quale andremo a iniziare davvero la lotta a tutto ciò che ostacola il traffico romano, portando tutti a rispettare le regole". Clemente guarda già oltre, non si ferma alla doppia fila. "A regime, saremo in grado di fare grandi cose con questo sistema. Individueremo auto senza assicurazione, senza revisione, facendo così sicurezza stradale. Pensate poi a domeniche con il blocco del traffico. Potremo andare a multare molte più auto rispetto a quelle che multiamo oggi. Ma soprattutto, che è poi il vero obiettivo, andremo a cambiare quelle brutte abitudini dei romani, oggi diventate forse il più grande degli ostacoli per il traffico. Se non è una rivoluzione questa..."

I DETTAGLI DEL SERVIZIO


QUALCHE NUMERO - Dieci auto dotate di telecamere, oltre trenta agenti già formati, oltre 120 strade sottoposte a controllo. Sono i numeri dello street control. Un sistema che la Polizia Locale ha affittato da un fornitore e che avrà in uso per 24 mesi. All'interno del bando la formazione degli agenti e tutta l'assistenza necessaria. "Un sistema evoluto", spiega Raffaella Modafferi, "di quelli che eviteranno i ricorsi". Già perché un grande ostacolo è stata la circolare del ministero dell'infrastruttura nella quale si sosteneva che il sistema era inutilizzabile perché non accertava l'impossibilità di dare subito la multa a chi aveva commesso l'irregolarità. "L'ultima versione dello street control però permette di fotografare anche il contesto e quindi mostra anche se l'automobilista è o no nella macchina", spiega il comandante del Gpit.

COSA CAMBIA - Perché una rivoluzione? La Modafferi non  ha dubbi: "Questo permetterà agli agenti di avere un sistema moderno e più efficente. Rende gli stessi vigili più contenti e motivati. Inoltre, cosa da non sottovalutare, i vigii avranno maggiore sicurezza, saranno sottoposti a un minor numero di aggressioni e questo è un aspetto motivante e importante". Lo street control, secondo l'ex comandante del VII gruppo, permetterà di liberare agenti per altri servizi. "Riusciremo a coprire lo stesso servizio espletato dai vigili a piedi, con un minor numero di agenti", racconta. "Gli stessi verranno spostati in altre attività che oggi vedono una carenza di personale".

VIDEO, LO STREET CONTROL ALL'OPERA


LA RIVOLUZIONE - Ma quello di cui va più fiera la Modafferi è il cambiamento che si puo' portare nella città. "A Roma il traffico è aumentato. E' aumentata l'illegalità, le soste selvagge. Questo sistema ci permetterà di pulire le strade, di fluidificare il traffico, di liberare le vie dagli intralci che ostacolano la viabilità. Ce lo chiedono tanti romani e siamo contenti di inaugurare un sistema che ci aiuterà a farlo". Le strade oggetto di controllo saranno quelle di maggiore viabilità. Praticamente tutti i municipi saranno toccati, smentendo così l'accusa di un'eccessiva attenzione al centro storico.

TUTTE LE STRADE CONTROLLATE: L'ELENCO COMPLETO
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Street control, la rivoluzione per la viabilità romana: la sosta selvaggia ha i giorni contati

RomaToday è in caricamento