Stop al consumo di suolo: le oche tornano in Campidoglio per salvare la campagna romana

Più investimenti nell'agricoltura e meno consumo di agro romano. Amati (Ass.ne RomAgricola): "Roma è la più grande Capitale Agricola d'Europa, la Sindaca ci ascolti"

Le oche in Campidoglio

Roma è la Capitale europea con la maggiore superficie verde. Il primato è stato più volte rivendicato da chi ha il compito di amministrare la città. Più raramente è stato ricordato che, ben 63mila ettari del suo territorio, hanno una vocazione agricola. E di questi, quasi il 20%, è in mano al pubblico. Ed è a quest’ultimo interlocutore che, decine di aziende agricole, si sono rivolte.

RomAgricola e le aziende del comparto

“Abbiamo stilato un manifesto d’intenti per restituire importanza ed investimenti al settore agricolo. Purtroppo, per ora, siamo stati totalmente ignorati dal Campidoglio” ha fatto sapere Matteo Amati di RomAgricola. Si tratta dell’associazione cui sono confluite cooperative come Agricoltura Nuova, Cobragor, Il Trattore, Coraggio, Capodarco, Mistica ed il Forum dell’Agricoltura Sociale.  Insieme, il 21 gennaio, si sono recati in Campidoglio per chiedere la giusta attenzione.

Le oche in Campidoglio

Con loro, all’ombra del Marco Aurelio, sono state portate alcune oche. "Il loro starnazzare, secondo la leggenda, ebbe lo scopo di avvertire i romani dell'arrivo dei barbari. La loro recente presenza in Campidoglio invece aveva il fine di attirare l’attenzione dei romani. Sul futuro delle aziende ma anche - ha commentato Gianna Darelli, del Comitato Cecchignola Vivibile -  sul destino dell'agro romano, sempre più minacciato dagli appetiti speculatori".

Roma Capitale agricola d'Europa

“Roma ha una grande vocazione. Noi chiediamo semplicemente di rispettarla, facendo in modo che si trasformi davvero nella Capitale agricola. Però bisogna invertire la rotta perché ad oggi, quello che si consuma a Roma, solo nel 10% dei casi proviene dal suo territorio”. Per cambiare direzione di marcia, RomAgricola propone una serie di azioni. Si parte dalla già citata difesa del suolo, ad un bando per l'assegnazione alla terre che sia rivolto ai giovani.

Gli ingredienti per rilanciare l'agricoltura romana

“Ricordiamo che quanto è stato fatto finora è largamente insufficiente. Sono pochissimi i giovani che hanno la possibilità di lavorare in questo settore. Secondo noi potrebbero arrivare anche a creare occupazione per 500-600 persone. Ma occorre destinare loro degli investimenti, cosa che finora non è stato realmente fatto”. Nel manifesto programmatico, si fa riferimento anche a sostenere le cooperative che favoriscano l’inclusione sociale di persone con disabilità, di anziani ed emarginati. Ma anche di promuovere le filiere corte attraverso mercati rionali rivolti esclusivamente ai produttori. A Roma già ce ne sono, ma il loro numero, a fronte di una domanda crescente, è ancora esiguo.

L'assenza del Campidoglio

La strada per rilanciare il settore agricolo della Capitale è impervia. E lunga. RomAgricola proprone di organizzare una seconda conferenza agricola cittadina, a quarantadue anni di distanza da quella dell’allora sindaco Giulio Carlo Argan. Serve però un interlocutore. Il 21 gennaio, lo starnazzare delle anatre, non ha sortito particolari effetti in Campidoglio. “Sono venuti dei consiglieri dell’opposizione di centrosinistra. Noi vorremmo incontrare la Sindaca e la sua maggioranza. Abbiamo fatto cinque incontri, nell’ultimo anno, ed abbiamo sempre invitato esponenti della giunta a Cinque Stelle. Purtroppo non si è presentato mai nessuno ” ha commentato il portavoce di RomAgricola.

La difesa dell'agro romano

Intanto l’agro romano continua a perdere significative porzioni di territorio. In piazza, all’ombra del Marco Aurelio, c’erano anche i comitati votati alla difesa del paesaggio. Ma senza il contributo del Campidoglio, trasformare Roma nella Capitale dell’agricoltura europea, rischia di restare un sogno irrealizzabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento