Stipendi capitolini, Marino incontra i sindacati: "Ecco le nostre proposte"

Nel corso di una riunione di ieri i rappresentanti dei lavoratori hanno presentato il documento. Il vicesindaco Nieri: "Il nuovo sistema sarà fondato sulla produttività"

Dopo il braccio di ferro tra l’amministrazione capitolina e i sindacati sul contratto decentrato per i dipendenti capitolini, è ripreso il confronto in Campidoglio. Ieri, nel corso di un incontro tra il sindaco Ignazio Marino, il vicesindaco Luigi Nieri, la Presidente della Commissione Personale Svetlana Celli e le organizzazione sindacali, quest’ultime hanno presentato un documento con le proposte di modifica e integrazione per arrivare a un documento condiviso. Il documento verrà analizzato dagli uffici competenti. 

IL CAMPIDOGLIO - “Siamo aperti a qualsiasi tipo di confronto che abbia come orizzonte il miglioramento delle condizioni di lavoro dei dipendenti e dei servizi ai cittadini” ha commentato Nieri. “Le organizzazioni sindacali hanno condiviso con noi l’impianto che prevede un sistema fondato sulla produttività anziché sul sistema indennitario finora vigente”. 

CGIL, CISL E UIL - Nel documento, spiegano in una nota congiunta Cgil Fp, Cisl Fp, Uil Fpl e Csa, “sono riepilogate le linee essenziali di una piattaforma redatta per la stesura di un nuovo contratto decentrato che superi l'atto unilaterale dell'1 agosto 2014”. Continuano i sindacati: “Sono stati inoltre indicati importanti elementi, offerti peraltro dal quadro normativo, mirati a eliminare gli sprechi, recuperare nuove risorse, ridare centralità al territorio, rendere trasparente l'azione amministrativa attraverso la valorizzazione delle professionalità e del merito dei dipendenti". Dopo il braccio di ferro degli scorsi mesi, Cgil, Cisl, Uil e Csa si auspicano un cambio di passo nei rapporti con l’amministrazione: “Verificheremo l'esistenza di basi di confronto differenti da quanto finora riscontrato come condizione basilare per poter aprire una prima reale fase di contrattazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DICCAP - Presente all’incontro anche il Diccap che già a metà dello scorso mese aveva presentato il documento con le osservazioni. Dichiara Stefano Giannini coordinatore romano del Diccap: "Nella nostra proposta presentata già il 16 ottobre puntiamo forte sulle diversità contrattuali che ci sono tra un poliziotto locale ed una maestra o un impiegato. Solo una politica miope può considerarli tutti uguali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento