Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Ama sempre più lombarda: Bina da Voghera il nuovo direttore generale

Cinquatatre anni, ha ricoperto lo stesso incarico nella città in provincia di Pavia. A sceglierlo l'amministratore unico Solidoro. Intanto la Muraro esprime soddisfazione per la pulizia della città

Stefano Bina, foto dal quotidiano locale LA PROVINCIA PAVESE

Per pulire Roma Raggi e il Movimento Cinque Stelle continuano a pescare in Lombardia. Dopo aver scelto Alessandro Solidoro come amministratore unico, arriva dal profondo nord anche il neo direttore generale. Sarà Stefano Bina ed assumerà l'incarico a termine, sembrerebbe fino a fine anno. Viene da Voghera dove ricopriva lo stesso ruolo in Asm, azienda che si occupa di diversi ambiti, dall'elettricità all'igiene ambientale. 

Bina, 53 anni, originario di Godiasco (in provincia di Pavia), ha vinto la concorrenza di Raphael Rossi e di Roberto Cavallo, gli altri eco manager in corsa. A sceglierlo sarebbe stato Solidoro, commercialista milanese che da inizio agosto ha scandagliato il terreno per scegliere una figura affidabile.

Intanto, in attesa di vedere Bina al lavoro, in Campidoglio c'è soddisfazione per la pulizia di Roma in questi giorni. "Continuiamo a ripulire Roma per restituire ai cittadini il piacere di vivere in un ambiente più sano e decoroso, degno della Capitale d’Italia – commenta l’assessora alla Sostenibilità Ambientale, Paola Muraro -  un impegno che vogliamo continuare a portare avanti anche in futuro. Abbiamo iniziato da poco più di un mese e i primi risultati sono già visibili in tutta la città. Il nostro obiettivo è quello di continuare a lavorare in questa direzione".

Secondo quanto riferito dallo stesso assessorato dal primo agosto, "sono stati attivati i nuovi servizi di trasporto e recupero/smaltimento dai TMB, affidati tramite gara europea. Il nuovo servizio, unitamente al calo fisiologico dei rifiuti nel mese di agosto, sta consentendo di completare il previsto svuotamento delle fosse entro il 20 agosto. Le ricezioni di rifiuti indifferenziati presso gli impianti sono passate dalle circa 7mila tonnellate registrate alla fine di luglio, alle 3mila attuali (ci cui meno di 1000 presso il TMB Salario). Sono inoltre previste attività extra di sanificazione e disinfestazione che verranno messe in atto una volta regolarizzate le ricezioni ed eliminati i cumuli. Ciò consentirà anche di procedere ai necessari interventi di manutenzione delle strutture già programmati".
 
Inoltre "la progressiva regolarizzazione del funzionamento dei TMB ha consentito la piena disponibilità dei mezzi nei turni di raccolta programmati, con l’effettuazione dei servizi supplementari di svuotamento dei cassonetti stradali per la raccolta indifferenziata e differenziata. Nelle operazioni di svuotamento dei cassonetti destinati ai rifiuti indifferenziati nella prima settimana di agosto sono stati svolti 120 servizi in più rispetto alla settimana 18-24 luglio. Per quanto riguarda lo svuotamento dei cassonetti stradali per carta e cartone prima settimana di agosto sono stati effettuati 60 servizi in più rispetto al 18-24 luglio. Nello stesso periodo sono infine stati effettuati 240 servizi in più nelle operazioni di svuotamento dei cassonetti riservati alle altre frazioni di rifiuto. Potenziato, inoltre, il supporto logistico delle officine per garantire la disponibilità dei mezzi".

FOTO DA LA PROVINCIA PAVESE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ama sempre più lombarda: Bina da Voghera il nuovo direttore generale

RomaToday è in caricamento