Stazioni metro chiuse, al via nuovi controlli sulle scale mobili per riaprire Spagna e Repubblica

Atac accelera per la riapertura delle stazioni. Accordo con i costruttori degli impianti per un ulteriore piano di verifica. Si parte da Spagna il 2 aprile

Si cerca di accelerare. Per riaprire al più presto almeno due delle tre fermate chiuse sulla linea A della metropolitana, Atac ha concordato con Otis, il costruttore delle scale mobili, lo svolgimento di un piano di attività di verifica e controllo sugli impianti a parire dalle stazioni di Spagna e Repubblica. 

"Al termine verrà rilasciata dal costruttore una documentazione che attesti l'efficienza degli impianti" fa sapere l'azienda di via Prenestina a poche ore dalle proteste dei commercianti in piazza della Repubblica per chiedere la riapertura al più presto della fermate. "I controlli richiesti sono il presupposto per la riattivazione delle scale mobili e per la successiva riapertura delle due stazioni". Si partirà martedì 2 aprile con le prove sugli impianti di Spagna, la cui chiusura è stata chiesta giorni fa dal Responsabile di Esercizio, per poi passare a quelli di Repubblica. 

Qui "sono attualmente in corso i lavori di sostituzione di parti meccaniche relative a quattro di esse, numero sufficiente alla riapertura della stazione" continua Atac. "Relativamente a due di questi impianti, i lavori sono stati conclusi e in procinto di essere sottoposti a verifiche da parte degli organismi di controllo (Ustif e Responsabile di esercizio)". 

Per quanto riguarda le restanti due scale mobili necessarie per la riapertura, "i lavori sono in corso con previsione di ultimazione entro un mese". Sempre con riferimento alla stazione Repubblica, la Procura di Roma ha comunicato il dissequestro delle ultime due scale mobili che fino a ieri erano ancora non utilizzabili. "Su tali impianti Atac ha iniziato tutte le procedure necessarie per la loro riattivazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stazione Barberini è invece ancora sotto sequestro per le indagini in corso a piazzale Clodio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • In fila alle Poste mostra i genitali all'impiegata: "Ora ti faccio vedere io il documento"

  • Incendio a Roma sud, fiamme raggiungono il parco degli Acquedotti: interrotta la linea ferroviaria

  • Il padre provava a venderlo in spiaggia, la mamma lo porta via dall'ospedale senza autorizzazione

  • Coronavirus: a Roma 31 nuovi casi, altri sette nel resto della regione Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento