Lunedì, 22 Luglio 2024
Politica

Metro C, il nuovo commissario straordinario: "Stazione Venezia non sarà pronta per il Giubileo"

L'architetta Maria Lucia Conti seguirà i lavori della grande opera. In commissione Trasporti alla Camera una prima traccia di cronoprogramma

La stazione metro C in piazza Venezia non sarà pronta per il Giubileo. Il bagno di realtà arriva dal nuovo commissario straordinario che guiderà i lavori della terza linea metropolitana di Roma e le nuove quattro tranvie di Roma (Tva, Togliatti, Verano-Tiburtina, Termini-Tor Vergata), l'architetta Maria Lucia Conti. Prende il posto di Virginio Di Giambattista, ex direttore generale del ministero dei Trasporti che a sua volta lo scorso novembre aveva sostituito Maurizio Gentile, ex ad di Rete ferroviaria italiana (Rfi).

Nel corso di un'audizione alla commissione Trasporti alla Camera Conti traccia un cronoprogramma di massima per quel che riguarda il tratto Fori Imperiali-Venezia. "È stata chiusa la conferenza dei servizi - spiega - è pronta la reiterazione del vincolo preordinato all'esproprio e in questi giorni si andrà in pubblicazione. Così possiamo procedere con la pubblicazione del definitivo velocemente. Ora serve una verifica dell'ottemperanza della Via (Valutazione di impatto ambientale) perché è una Via vecchia, anche se fortunatamente senza scadenze". 

I tempi dimezzati del commissario straordinario consentiranno di accelerare il tutto. "A fine 2022 potremo attivare la progettazione esecutiva e, nel contempo, visto il potere che ha il commissario, si può disporre l'esecutivo per stralci" prosegue ancora Conti. "Potremmo accelerare le attività propedeutiche al cantiere vero e proprio come lo spostamento dei sottoservizi, che di solito è un'attività molto lunga a Roma, e quindi avere una sede del cantiere compatibile con il Giubileo 2025". La stazione Venezia però non sarà pronta per l'Anno Santo. "Non ce la faremo ad avere la stazione fruibile per il Giubileo. A fine 2024, però, il cantiere sarà in sicurezza". 

Si punta piuttosto ad aprire la fermata Colosseo nell'autunno del 2024, come più volte dichiarato dall'assessore alla Mobilità Eugenio Patanè che ieri ha dato il benvenuto al nuovo commissario. "La nomina di Maria Lucia Conti rappresenta un'ottima notizia per Roma sia per le sue grandi capacità che per la conoscenza della città e sarà certamente una risorsa importante in grado di dare forza ai progetti di cui si occuperà, a cominciare dalle opere importanti che dovremo realizzare entro il Giubileo: le due nuove stazioni della linea C, Amba Aradam e Colosseo, e le quattro nuove linee tranviarie, Termini-Vaticano-Aurelia, Verano-Tiburtina, Togliatti e Termini-Giardinetti-Tor Vergata". E ancora: "Ringrazio la commissione Trasporti della Camera dei deputati – conclude Patanè - anche per la volontà di far ripristinare la norma sui  lotti costruttivi che potrebbe avere, tra le altre cose, una funzione importante e strategica nel completamento della Linea C della metropolitana di Roma". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro C, il nuovo commissario straordinario: "Stazione Venezia non sarà pronta per il Giubileo"
RomaToday è in caricamento