Da Campo Urbano a Limes, cinque i progetti finalisti del bando per la riqualificazione della stazione Tuscolana

Scelti i 5 team finalisti del concorso internazionale Reinventing Cities, bando indetto dal C40, per la riqualificazione delle aree limitrofe alla stazione Tuscolana

Campo Urbano. Green Binary. Limes. Reinventing Tuscolana. Startt Lab. Il futuro della stazione Tuscolana passerà per uno di questi progetti. Sono infatti stati scelti i nomi dei cinque team finalisti del concorso internazionale Reinventing Cities, bando indetto dal C40, per la riqualificazione ambientale e urbana di aree dismesse. Quelli elencati sopra sono i nomi dei cinque progetti selezionati.

Reinventing Cities è un bando internazionale lanciato dal C40 'Cities climate leadership group', un network di 94 mega-città impegnate nell’implementare strategie volte a contrastare i cambiamenti climatici, che vede lavorare insieme sindaci e associazioni filantropiche private con in prima fila l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg. I progetti verranno valutati in base alla maggiore sostenibilità. Hanno partecipato al concorso Roma, Milano, Madrid, Chicago, Dubai, Montreal, Singapore, Cape Town e Reykjavik. I siti messi a bando da Roma Capitale sono l’ex Filanda a San Giovanni, l’ex Mira Lanza a Marconi, le zone dismesse della stazione Tuscolana, in collaborazione con FS Sistemi Urbani (Gruppo FS Italiane), l’ex scuola Vertunni nel V municipio e l’ex mercato di Torre Spaccata.

Su 11 proposte pervenute per l'area della stazione Tuscolana la giuria ha selezionato cinque progetti. I team di finalisti dovranno ora elaborare la proposta dettagliata compresa di masterplan e offerta economica. I vincitori saranno individuati nel primo trimestre del prossimo anno.

Ecco i cinque progetti

Campo Urbano, questo il nome del primo progetto selezionato, è stato avanzato da un team che ha come rappresentante la società Fresia Re S.p.A, lo stesso gruppo che ha progettato e realizzato il centro commerciale GRAnRoma a LaMistica. Progettista è Arney Fender Katsalidis Ltd. Esperto ambientale: Habitech Distretto Tecnologico Trentino S.C.A R.L.

Segue il progetto Green Binary, presentato da un team che ha come rappresentante la società CCC 15 Srl. Progettista è la società di architettura It’s che, tra i numerosi progetti nelle principali città europee, nella Capitale ha firmato la ristrutturazione della sede di Confcooperative di via Torino a Roma e quello per il restauro conservativo delle Torri dell’Eur per la realizzazione del quartier generale di Telecom. Esperto ambientale per questo team sarà Artelia.

Altro progetto si chiama Limes. Rappresentante del team che lo ha proposto è la Green Stone SICAF S.p.A, un fondo d’investimento alternativo immobiliare che vanta nel portfolio una serie di edifici con residenze di lusso tra Roma e Milano e la realizzazione dei nuovi uffici del ‘Porta Maggiore Cube’ che si trova in via Casilina a ridosso di Porta Maggiore. Progettista sarà lo studio di architettura milanese Park Associati. Esperto ambientale: Arcadis Italia srl.

E ancora: un altro progetto si chiama Reinventing Tuscolana. Rappresentante del team che l’ha presentato è la ABDR Architetti Associati S.r.l. che vanta diverse progettazioni nella Capitale, alcune già realizzate altre in corso, tra i quali il progetto della nuova stazione di Tor di Valle per lo Stadio della Roma, l’ampliamento dell’ospedale Sant’Andrea e la nuova facoltà di medicina e psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma al suo interno, l’intervento residenziale di Viale Giustiniano Imperatore, solo per citarne alcuni. Tra gli altri ABDR è anche autore della nuova stazione ad alta velocità Tiburtina che ha visto come capogruppo l’architetto Paolo Desideri. Esperto ambientale per il progetto della stazione Tuscolana è Manens-Tifs S.p.A.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un altro progetto che ha passato la prima selezione si chiama Startt Lab. Rappresentante del team che lo ha proposto nonché progettista è l’architetto Dario Scaravelli tra i fondatori delal società di progettazione Startt – Società di Architettura e Ingegneria che ha all’attivo diverse progettazioni in molte città italiane, sia per residente private sia per musei ed edifici pubblici. Gli esperti ambientali selezionati per questo progetto sono Ernst Mattanovich di RaumUmwelt Planungs-GmbH e Eugen Antalovsky di UIV - Urban Innovation Vienna GmbH. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento