Colle Mattia, scatta il progetto per 'rigenerare' l'area della stazione: "Parcheggio di scambio e recupero dell'ex distillera"

Lo ha annunciato l'assessore Montuori: "Il progetto di rigenerazione urbana nasce intorno a una stazione da cui è possibile raggiungere Termini in 30 minuti"

Una riorganizzazione dell'area che sorge attorno alla stazione di Colle Mattia, nel VI municipio, lungo la linea ferroviaria Roma-Napoli. Da un nuovo parcheggio di scambio al recupero dell'ex Distilleria Vinalcre ora abbandonata. Il progetto di "rigenerazione urbana che nasce intorno a una stazione da cui è possibile raggiungere Termini in 30 minuti" è stato annunciato oggi dall'assessore all'Urbanistica, Luca Montuori.

Il sito, ha spiegato, ha una "posizione strategica all’interno del sistema ferroviario dell’area Metropolitana della Capitale ed è per questo che insieme al Municipio, alla Città Metropolitana e ai privati, proprietari di gran parte dell’area, stiamo lavorando a una riorganizzazione complessiva del nodo".

Il progetto, spiega ancora Montuori nella nota, prevede "un parcheggio di scambio per le auto private, una stazione per gli autobus, la razionalizzazione del sistema viario e il recupero dell’ex Distilleria Vinalcre, un edificio vincolato e attualmente in stato di abbandono con inserimento di nuove attività e funzioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il parcheggio risponde "a un’esigenza dei cittadini che quotidianamente utilizzano la stazione arrivando in auto e oggi parcheggiano lungo la strada o nell’area limitata antistante la stazione e in futuro potranno usufruire di servizi adeguati, luoghi sicuri e vivibili", spiega ancora. "Anche qui, come in altri luoghi della città, l’obiettivo è quello di promuovere iniziative finalizzate all’attivazione di processi di rigenerazione a partire dai servizi ai cittadini e dai nodi dei collegamenti su ferro, come individuato dal Pums, e che veda l’area metropolitana come un unico grande sistema, in una dimensione territoriale vasta, in cui i cittadini si spostano, abitano e lavorano cancellando i confini tra centro e periferia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento