Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Stadio Roma, Rocca (Fdi-An): "Tutelare interesse pubblico"

"Voglio da subito precisare che l'idea del nuovo stadio mi piace e la ritengo un'opportunità per la città"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Voglio da subito precisare che l'idea del nuovo stadio mi piace e la ritengo un'opportunità per la città ma non a tutti i costi, vale a dire che l'operazione così come è stata presentata ha in se molti aspetti che devono essere chiariti e risolti prima di dare l'ok e di cantare vittoria. Per quanto riguarda le opere pubbliche da realizzare, bisogna decidere quali saranno realizzate e le stesse devono essere totalmente a carico dei proponenti".

Così una nota di Federico Rocca responsabile enti locali Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale.


"Penso all'adeguamento della via del Mare, della Roma-Lido, al collegamento con la Fmi, al collegamento con la Roma-Fiumicino e con il Gra. Su questo aspetto Roma Capitale non può fare sconti - prosegue - poiché sarebbe ingiustificabile agli occhi dei cittadini un qualsiasi intervento economico da parte dell'amministrazione che già dovrà approvare una variante urbanistica e cedere delle aree pubbliche. Non può certamente passare il ragionamento dei proponenti che per realizzare le opere stimate in 270 milioni di euro chiedono 960.000 mc per nuove edificazioni (residenziali, commerciali e uffici), poiché è dalla vendita di questi spazi che troveranno la copertura per gli interventi previsti. Se così dovesse essere è come se l'amministrazione indirettamente se le stesse pagando da sola, come ovviamente non possono essere computati nelle opere pubbliche i 39 milioni di euro per i parcheggi a servizio dello stadio che di pubblico non hanno nulla. Inoltre serve una garanzia chiara, prima si completano le opere necessarie e poi si parte con lo stadio, poiché se il ragionamento è quello di attendere la vendita degli edifici per fare cassa, il rischio è grande, perché in caso di mancata vendita o di minori guadagni chi ci garantirà la realizzazione degli interventi infrastrutturali e viari? Vedremo cosa emergerà dalla conferenza dei servizi di oggi - conclude - il consiglio è di non farsi prendere dalla fretta o da facili entusiasmi, poiché c'è il rischio di commettere qualche errore e di doversene pentire. Il tutto deve essere valutato con attenzione e da parte nostra e del Campidoglio la visione deve essere dalla parte della tutela dell'interesse pubblico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio Roma, Rocca (Fdi-An): "Tutelare interesse pubblico"

RomaToday è in caricamento