rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica Centro Storico / Largo delle Vittime del Terrorismo

Terme di Caracalla: ci sono 536mila euro per la sicurezza dello stadio Nando Martellini

La giunta comunale ha approvato il progetto destinato a riqualificare lo storico impianto di atletica. Assessore Onorato: “Sarà riconsegnato ammodernato ed accessibile anche agli atleti paralimpici”

Il Campidoglio ha approvato il progetto esecutivo destinato alla realizzazione degli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza dello stadio “Nando Martellini”.

Lo storico stadio di atletica

L’impianto, realizzato nel 1939, è uno dei più noti della capitale. Al suo interno si sono allenati anche gli atleti che hanno preso parte alle Olimpiadi di Roma del 1960 e l’impianto, intitolato nel 2002 allo storico cronista sportivo, è una delle strutture che la Fidal impiega per le scuole di atletica rivolte ai giovani sportivi.  Lo spazio, “assolutamente funzionante”, ha confermato il presidente della Fidal regionale Fabio Martelli, è sempre molto frequentato. Ma necessita di un ammodernamento che finirà per renderlo anche “più inclusivo”.

Gli interventi previsti

Con un importo di 536mila euro la giunta Gualtieri ha dato il proprio via libera a procedere con interventi sugli impianti tecnologici, da quello elettrico a quello termico, dall’impianto idrico sanitario a quello di messa a terra. Operazioni che consentiranno di rendere lo stadio, incastonato nella cornice unica delle Terme di Caracalla, anche più sicuro.

Uno stadio più inclusivo

Le operazioni previste dal progetto di ammodernamento, riguardano anche l’adeguamento dell’impianto per le esigenze delle persone con disabilità. “E’ “Un grande passo per un impianto sportivo tanto amato dai romani” ha dichiarato l’assessore Alessandro Onorato, commentando il via libera al progetto.“Ora accelereremo ancora affinché i lavori inizino presto e lo stadio sia riconsegnato ammodernato e accessibile anche agli atleti delle specialità paralimpiche. Il nostro obiettivo  - ha aggiunto Onorato - è riconsegnare gli impianti sportivi comunali ai romani e questo è il primo passo”. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terme di Caracalla: ci sono 536mila euro per la sicurezza dello stadio Nando Martellini

RomaToday è in caricamento