Stadio della Roma, Montino spariglia le carte: "Facciamolo a Fiumicino"

Nell'attesa che il Movimento Cinque Stelle prenda una decisione su Tor di Valle, Montino candida il Comune di Fiumicino: "Abbiamo tutto ciò che serve per creare un grande polo di attrazione turistica e sportiva"

Lo stadio della Roma a Fiumicino. La proposta del sindaco Esterino Montino è di quelle in grado di sparigliare le carte. Forse è stata pensata per accelerare la decisione del Movimento Cinque Stelle. Magari anche solo per evitare la richiesta di un’altra proroga alla Conferenza dei Servizi. Di fatto, il Sindaco democratico, ha lanciato una sfida.

SUBITO A DISPOSIZIONE - “Mentre Grillo giunge a Roma e pretende di decidere per i romani, il suo movimento si dibatte in un estenuante ‘stadio sì, stadio no’  – ricorda il Sindaco di Fiumicino Esterino Montino – la Roma può contare sul Comune di Fiumicino che fin da ora è disponibile a ospitare l’impianto nel suo territorio”. Si tratta in effetti di convincere la società giallorossa a rinunciare al progetto di Tor di Valle. Per realizzarne uno nuovo. 

L'AREA ADATTA - Montino, nel svelare le proprie carte, punta a mettere in luce le differenze tra la propria candidatura e l’attuale progetto in Conferenza dei servizi.  “Abbiamo ettari sufficienti, un quadrante a disposizione che non necessita di modifiche al piano regolatore,  senza vincoli ambientali, al di fuori della Riserva Statale del Litorale Romano” . La proposta di Fiumicino, non poggia su una maggiore libertà nell’individuazione degli spazi. Nella faretra di Montino ci sono molte frecce. A partire dalle migliori infrastrutture.

I COLLEGAMENTI - La sede che il sindaco di Fiumicino ha in mente, è “un luogo collegato da due ferrovie: la Roma-Civitavecchia e la Roma-Fiumicino, due autostrade: Roma-Civitavecchia e Roma-Fiumicino e, naturalmente, l’aeroporto intercontinentale al servizio della Capitale. Tutto ciò che serve per creare un grande polo di attrazione turistica e sportiva – sottolinea Montino, che lancia il guanto di sfida – Siamo da subito a disposizione per avviare verifiche e procedure. Mentre altrove si è impegnati in lunghe discussioni, a Fiumicino prendiamo decisioni nella certezza che l’antipolitica si debba combattere con i fatti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento