rotate-mobile
Politica Tiburtino / Via dei Monti di Pietralata

Stadio della Roma, avanti tutta. Via libera in giunta, cantieri nel 2024. La road map

Approvata la delibera sul pubblico interesse, Gualtieri ora detta il cronoprogramma

C’è la firma del sindaco sull’atto che consentirà alla famiglia Friedkin di realizzare lo stadio dell’As Roma a Pietralata. Ad annunciare la notizia è stato lo stesso primo cittadino, in una conferenza stampa organizzata nella sala delle bandiere, alla presenza del Ceo della società giallorossa.

“La giunta comunale ha votato la delibera sul pubblico interesse al nuovo stadio della Roma” ha dichiarato Roberto Gualtieri, spiegando che rappresenta “un atto importante” arrivato dopo la conferenza preliminare dei servizi. “Ora la delibera andrà in aula e con la sua approvazione finale si aprirà la fase della redazione del progetto definitivo che terrà conto delle prescrizioni emerse durante la conferenza preliminare” ha spiegato il sindaco.

Inaugurazione per il centenario dell'As Roma

Chiariti quali saranno i prossimi step amministrativi, Gualtieri ha potuto elencare anche il ruolino di marcia che caratterizzeranno la realizzazione concreta dell’impianto e delle opere correlate. “Entro il 2023” ha dichiarato il sindaco, sarà pronto “il progetto definitivo e la conferenza dei servizi deliberativa”. Invece “L'apertura dei cantieri è prevista nel 2024 e l'inaugurazione nel 2027 per l'anno celebrativo della società”. Per il centenario, quindi, i tifosi giallorossi potranno avere il proprio impianto di proprietà.

Soddisfazione per la firma appena annunciata è arrivata da Pietro Berardi, il Ceo giallorosso. “Come As Roma siamo molto contenti: quella di oggi è una giornata importante. Dan e Ryan Friedkin credono molto in questo progetto che migliorerà la città di Roma e ci proietterà nell'Olimpo del calcio europeo” ha dichiarato Berardi, soddisfatto anche per il fatto che siano state rispettate le date. Aspetto utile “anche per dimostrare ai cittadini e ai potenziali investitori che siamo convinti di questo progetto”. Il Ceo giallorosso ha inoltre sottolineato che “al momento attuale i Friedkin vogliono essere gli unici investitori dello stadio”, fugando in tal modo eventuali dubbi sul ruolo della famiglia proprietaria dell’As Roma.

Come sarà il nuovo stadio della Roma

La firma della delibera segna quindi un passaggio fondamentale nella strada che porterà a Pietralata lo stadio e le altre opere correlate, tra cui un parco, un centro medico specialistico, un asilo nido ed una scuola dell’infanzia. “Il nostro è un progetto di rigenerazione urbana - ha tenuto a precisare Berardi - abbiamo a cuore l'ospedale Pertini e poi penso agli interventi sulla stazione Tiburtina e sulle stazioni della metropolitana. L'area sarà riqualificata”. Non tutti sono però convinti dell’opportunità rappresentata dalla costruzione d’uno stadio a Pietralata. 

Il confronto promesso dal Campidoglio

Le criticità non mancano. Tra queste, ad esempio, c’è da risolvere il nodo degli espropri. “Faremo un dibattito pubblico sullo stadio. Sarà un momento non solo per risolvere alcune criticità, ma anche per far partecipare i romani al dibattito – ha promesso l’assessore all’urbanistica Maurizio Veloccia – Non è un passaggio che debba far paura. Tra l'altro non ho mai visto una grande opera senza nessuno che si opponesse. Il dibattito pubblico servirà anche per convincere i comitati del no”. Ma l'assessore si è dichiarato convinto che “lo stadio servirà alla città ma soprattutto a un quadrante, quello di Pietralata” che potrà così beneficiare di un polmone verde, con un parco di 16 ettari e una vocazione sportiva ma anche di ricerca e innovazione grazie al Rome Technopole”. 

Dossier - "Pietralata con lo stadio? Sarà invivibile"

"L'iter di discussione che si apre adesso nelle varie commissioni capitoline servirà a garantire il rigoroso rispetto di tutte le indicazioni fornite dagli uffici a tutela innanzitutto degli abitanti della zona di Pietralata" ha confermato il presidente della commissione sport Nando Bonessio.  E per far sì che sia “davvero partecipativo e pubblico il percorso” di realizzazione dello stadio, Bonessio ha promesso che "i comitati e le associazioni interessate, se ne faranno richiesta, saranno ascoltate in commissione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio della Roma, avanti tutta. Via libera in giunta, cantieri nel 2024. La road map

RomaToday è in caricamento