menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stadio della Roma, il Campidoglio fa sul serio: pronta la convenzione urbanistica

L'amministrazione capitolina ha ultimato il documento che fissa l'accordo sulle opere previste per lo "stadio fatto bene". Così riparte l'iter amministrativo che porta alla realizzazione del progetto di Tor di Valle

Passi in avanti nella vicenda legata alla realizzazione dello “Stadio della Roma”. Il Campidoglio ha fatto sapere all'As Roma e ad Eurnova, di aver ultimato la convenzione urbanistica.

La convenzione attesa

A giugno l’ex consigliera pentastellata Cristina Grancio aveva sollevato il ritardo nell’elaborazione di questo documento, fondamentale per far decollare l’intero progetto perchè da quello dipendono tutte le opere correlate. Ne aveva chiesto contezza al Campidoglio ma dal vicedirettore generale aveva ricevuto per risposta che “la convenzione urbanistica e la variante sono tutt’ora in via di definizione”. 

Campidoglio al lavoro

La svolta è arrivata di recente ed il 21 luglio lo schema di convenzione è stato consegnato proprio nel corso di un incontro svoltosi presso la Vice Direzione citata dalla consigliera Grancio. Significa che, sul piano amministrativo, il Campidoglio sta andando avanti. Dopo il via libera incassato dagli uffici comunali, a cui era stata chiesta una "due diligence" sull’iter urbanistico e amministrativo seguito per il progetto dello “Stadio fatto bene”, l’amministrazione Raggi ha ripreso a lavorare a tappe forzate.

Il ruolino di marcia

L’obiettivo, com’è stato recentemente dichiarato dal presidente della commissione Sport Angelo Diario, è di arrivare al voto dell’Assemblea Capitolina entro settembre. Prima però la convenzione e quindi anche la necessaria variante urbanistica devono passare per la giunta e poi per le commissioni comunali. Questo è il ruolino di marcia che, sul piano autorizzativo, il progetto deve rispettare.

I terreni di Tor di Valle

Restano nel frattempo da risolvere altre questioni che, pur non direttamente legate all’iter amministrativo, s’intrecciano con la realizzazione del progetto di Tor di Valle. Radovan Vitek vuole rilevare da Unicredit e Parnasi l’acquisto di Parsitalia e Cap Dev, la società del centro commerciale Maximo. E da questo punto di vista si sta lavorando alla definizione di un progetto definitivo. L’operazione lancerebbe anche l’altro acquisto che interessa al magnate ceco e che riguarda i terreni di proprietà di Eurnova. Difficile però che Vitek decida di fare un’offerta prima che dalla giunta arrivi il via libera al progetto. Significa che sul tavolo della Raggi deve arrivare la convenzione urbanistica. La notizia è che,a questo punto, è finalmente è pronta.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento