rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Politica Esquilino / Via dei Fori Imperiali

Sospesi gli spettacoli notturni ai Fori: "Roma chieda scusa a Piero Angela"

Ad attaccare Gualtieri è l'ex sindaco Marino, organizzatore nel 2014 dei famosi spettacoli ai fori di Augusto e Cesare insieme a Piero Angela e a Paco Lanciano. La replica di Gotor

L'ultima edizione si è svolta dal 10 giugno al 2 ottobre 2022. Per quest'anno invece lo spettacolo è sospeso. Eppure ebbe grande fortuna in termini di pubblico e di incassi per il Campidoglio. Parliamo delle performance notturne con la regia di Piero Angela nei Fori di Augusto e Cesare, andate in scena a partire dall'estate del 2014 e, per la stagione in corso, non previste. Un vuoto nel programma dell'estate romana che non sfugge all'ex sindaco dem Ignazio Marino, primo ideatore degli spettacoli. 

La denuncia di Marino

"Essendo a Roma per qualche giorno, pensavo di andare a rivedere i meravigliosi spettacoli notturni che con la regia di Piero Angela realizzammo dal 2014 nei Fori di Augusto e Cesare" scrive sul suo sito internet e rilancia poi sui social. "Aprendo il sito https://www.viaggioneifori.it sono rimasto di stucco: sospesi dall'anno 2022!!! Ma come: si chiude uno spettacolo culturale che tra l’altro porta profitto al Comune?". Già, fu uno spettacolo di grande successo. Le panche di legno ospitavano duecentocinquanta persone ogni ora, dalle 21 alle 23, e il racconto si ascoltava in cuffia in nove diverse lingue. Gli spettatori attraverso filmati e ricostruzioni multimediali rivivevano i luoghi così come si presentavano all'epoca di Augusto. 

Il successo dello spettacolo di Angela

L'ex sindaco ricorda i numeri: 110mila spettatori per un incasso di un milione e 200mila euro "solo nei primi sei mesi del 2014, a fronte di un investimento iniziale di 800mila". Poi torna indietro nel tempo all'incontro con Piero Angela (scomparso lo scorso agosto). "Gli proposi di organizzare all'aperto, nel Foro di Augusto, uno spettacolo serale con effetti speciali e un racconto accattivante come le sue seguitissime trasmissioni televisive. Si entusiasmò e con l'aiuto di Paco Lanciano disegnò un racconto che descrive la vita a Roma nel luogo dove Augusto aveva fatto costruire il Tempio di Marte, per celebrare la battaglia di Filippi e la sconfitta degli assassini di Giulio Cesare, Bruto e Cassio". 

Una scommessa vinta, ricorda l'ex sindaco "dal punto di vista della sostenibilità economica ma soprattutto aveva dimostrato che un'offerta culturale di qualità, con un linguaggio diretto che la renda accessibile a tutti, nonostante il rigore scientifico del racconto, può avere grande successo". Dal 2015 partì poi un doppio spettacolo, anche nel foro di Cesare, realizzato con i guadagni della prima stagione. 

La replica di Gotor

Sulla questione sollevata da Marino, contattato da RomaToday, replica l'assessore alla Cultura Miguel Gotor: "Il tempo trascorso obbligherebbe a un profondo e costoso aggiornamento delle tecnologie utilizzate. Ringraziamo comunque Marino per l'attenzione. Verificheremo la possibilità di promuovere uno spettacolo simile nell'area Sacra di piazza di Torre Argentina, in questi giorni di nuovo al centro dell'attenzione intemazionale". Il nuovo sito ha aperto al pubblico da martedì 20 giugno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospesi gli spettacoli notturni ai Fori: "Roma chieda scusa a Piero Angela"

RomaToday è in caricamento