Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Tre miloni per carta e Tv: quando Renata Polverini fa la sciupona

Affaritaliani.it pubblica in esclusiva l'elenco delle spese effettuate dalla governatrice del Lazio, Renata Polverini, per gestire la comunicazione della Pisana

Spese, bilanci, documenti, cifre da capogiro. Non si scampa dal tema del momento: i costi dei politici, e della politica, più o meno leciti ma comunque, per molti, smisurati. E anche chi oggi si fa portavoce di tagli dai quali non si potrebbe prescindere e di accuse a tutto tondo contro il vicino indagato, le sue spese, comunque, le ha fatte. Nel mirino di Affaritaliani è la governatrice del Lazio, Renata Polverini, e i suoi bilanci "pazzi". Il giornale ha pubblicato un documento che certifica i 3 milioni e 221 mila euro utilizzati per garantire visibilità alla Pisana su giornali, spot, pubblicità, televisioni. Un elenco di 4 pagine con tutti i contratti stipulati dalla Regione con vari mezzi di informazione nel 2011 e 2012, e relative spese effettuate.

IL DOCUMENTO - Ecco cosa scrive il giornale: "I cittadini del Lazio stanno talmente a cuore alla presidente Renata Polverini che per dirglielo non ha badato a spese. Lei, la moralizzatrice che ha piegato e svergognato gli sciuponi dei Gruppi del Consiglio Regionale e che ha deciso in poco meno di ventiquattro ore che, chi governerà dopo di lei, lo dovrà fare con una Giunta dimezzata, sembra non badare a spese. Almeno nel settore della comunicazione e dell'informazione.Qui tra campagna pubblicitarie, emolumenti a para trasmissioni televisive, manifesti e volantini ha bruciato qualcosa come 3 milioni di euro. In tempi di revisione della spesa, e in attesa che la Lista omonima pubblichi on line il bilancio, Affaritaliani.it è entrato in possesso di una serie di documenti (che si allegano in coda all'articolo) che testimoniano una straordinaria attenzione al mondo mediatico. Quasi volesse convincere a tutti i costi, uno per uno tutti i cittadini, che gli stanno davvero a cuore".

L' ARTICOLO DI AFFARITALIANI.IT

QUANTO E A CHI - Da banner sulla celebre Guida Monaci, con password per consultare la banca dati a 48 mila euro, alla realizzazione di 25 trasmissioni da parte di Agti (Agenzia Giornalistica Televisiva Italiana) da mandare in onda sulla tv romana Rete Oro e 18 mila e 747 euro per due pagine di pubblicità istituzionale sul mensile cartaceo. Quattro pagine di pubblicità dalla società Le Altre srl per una presenza sul settimanale “Gli altri”, l'ex quotidiano di Piero Sansonetti che il 4 dicembre del 2009 è diventato settimanale. E ancora 99 mila euro per una presenza sul bimestrale “in-forma” che però, come riportato da Affaritaliani, non risulta in rete. Poi c'è la testata giornalistica Cinque Giorni che garantisce “spazi redazionali il cui contenuto sarà definito dall'Ufficio Stampa” in cambio di 84.700 euro. E questo dall'aprile 2012 all'ottobre 2012. Insomma, la lista è lunga e si estende anche a manifesti e volantini.

Si legge sempre su Affaritaliani: "Per convincere romani e laziali a donare il sangue, nei 21 giorni compresi tra il 30 maggio e il 21 giugno ha speso (Renata Polverini, ndr) 271 mila e 803 euro per le affissioni della campagna “Doniamo il sangue”. Non solo volantini, ovviamente, ma anche pagine di giornali, spot radiofonici e siti internet. E questo dopo aver commissionato una campagna a tappeto in occasione della manifestazione “Corriamo insieme per le donne” la cui comunicazione è costata 116.263,80 euro. Qui non solo manifesti ma anche un camper, un po' di spot e internet".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre miloni per carta e Tv: quando Renata Polverini fa la sciupona

RomaToday è in caricamento