Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Spelacchio, l'assessore canta vittoria: "Esposto archiviato. Il nostro albero ne esce a testa alta"

Montanari: "Contro Spelacchio campagna denigratoria senza precedenti"

La Corte dei Conti archivia l'esposto del Codacons e il Campidoglio esulta. Si chiude così, almeno per ora, la triste storia di Spelacchio, l'albero di Natale che ha tenuto banco per l'intero periodo festivo diventandone un po' la mascotte. L'associazione dei consumatori aveva presentato una denuncia per danno erariale, chiedendo che venisse aperta un'indagine sulle spese sostenute dall'amministrazione per l'albero di Natale di piazza Venezia. Cinquantamila euro secondo le cifre fornite dal Comune. 

"Il massimo organo di controllo della spesa della Pubblica Amministrazione, dopo aver acquisito dal Dipartimento di Tutela Ambientale tutti gli atti e una relazione dettagliata sulle procedure, non ha rilevato alcuna irregolarità" dichiara l'assessore all'Ambiente Pinuccia Montanari."Voglio esprimere soddisfazione per questa notizia che ribadisce, ancora una volta, la correttezza di questa Amministrazione nella gestione dei soldi dei cittadini e voglio ringraziare la dirigente Rosalba Matassa, insieme a tutto il personale del Servizio Giardini, per il grande lavoro che hanno svolto e che stanno svolgendo". 

Tutto è bene quel finisce bene, secondo l'esponente della giunta di Virginia Raggi. "Il nostro Spelacchio, diventato idolo di grandi e piccini, anche a causa di una campagna denigratoria senza precedenti, esce a testa alta anche da questa vicenda. Presto tornerà a Roma, come promesso, trasformato in una casetta di legno dedicata alle mamme e a i loro bambini". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spelacchio, l'assessore canta vittoria: "Esposto archiviato. Il nostro albero ne esce a testa alta"

RomaToday è in caricamento