menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Eur è protagonista di SPAM, il festival dell’architettura: i migliori progetti diventeranno realtà

L’architettura torna al centro del dibattito sul futuro della Capitale. Raggi: “Con i fondi del Recovery Fund, Roma potrà ospitare la prossima Expo”. Nell'ambito del festival un workshop studiato per ripensare l’Eur di “domani”

Colmare il gap che separa Roma dalle altre Capitali europee. E’ questo l’obiettivo che l’amministrazione cittadina si è prefissata, quando ha chiesto i 25 miliardi del Recovery Fund al governo Conte. 

Il festival

Ma il futuro della Capitale va progettato con attenzione. Ed anche a questo servirà SPAM, il festival dell’architettura di Roma che è previsto dal 9 al 16 ottobre in piazza Manfredo Fanti. La sede prescelta per l’appuntamento è la casa dell’architettura, all’Esquilino. Ma il quartiere che sarà assoluto protagonista dell’iniziativa è l’EUR.

Il workshop sull'Eur

Il cosiddetto Pentagono è al centro di un workshop che prevede il coinvolgimento di giovani professionisti. Durante il festival, che prevede 3 laboratori tenuti da tutor di eccezione (Vincenzo Latina, Wht Factory/MVRDV con Rebus e Orazio Carpenzano) prevedono il coivolgimento di 36 giovani architetti che dovranno predisporre i propri elaborati. Nel farlo dovranno puntare a coinvolgere gli abitanti del quartiere e della pubblica amministrazione. Il progetto andrà avanti anche dopo il festival e, ha fatto sapere il presidente di EUR Spa Alberto Sasso “verranno selezionati i progetti migliori che, successivamente, potranno essere realizzati grazie a sponsorship, il patrocinio del Comune di Roma e l’azione di EUR SpA”.

Il Recovery Fund ed il futuro di Roma

“In questo particolare momento, sono due le priorità e le esigenze per Roma: da un lato il lavoro, dall’altro la ripartenza. Bisogni che vanno coniugati per fondare una nuova città e per costruire il suo futuro” ha dichiarato in occasione dell’anteprima di SPAM la sindaca di Roma Virginia Raggi. “Reinventiamo Roma, e in particolare riqualifichiamo pezzi di città che hanno perso la loro funzione originaria. Tra le altre zone, l’Eur potrà diventare senz’altro un modello e, anche grazie alle risorse che arriveranno dal Recovery Fund, Roma potrà crescere e ospitare la prossima Expo. Con le professioni stiamo attivando un dialogo costruttivo e anche grazie all’Ordine degli Architetti di Roma la collaborazione potrà essere fruttuosa e proficua”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento