menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sociale, la critica al bilancio di Raggi è a Cinque Stelle: “Tagli per 190 milioni di euro”

L’intervento in Aula della presidente della commissione Politiche Sociali, Maria Agnese Catini: “Bilancio senza visione, cuore e anima”

“Un bilancio senza visione, senza cuore né anima”. E’ questo il commento della consigliera comunale del M5s, Maria Agnese Catini, al Bilancio Previsionale 2021-2023 della Giunta Raggi. Un documento finanziario che dunque, oltre a municipi e sindacati, scontenta anche una parte di maggioranza. 

Bilancio Comune, critica a Cinque Stelle: "Tagli al sociale"

La critica della consigliera grillina, anche presidente della commissione Politiche Sociali, è feroce. “In base ai numeri frutto del lavoro della Rete dei Numeri Pari che non solo fa assistenza in città ma anche analisi di alto livello, emerge che tra la previsione definitiva del 2020 e la previsione del 2021 ci sono enormi differenze” - ha detto nel suo intervento (da remoto) in Assemblea Capitolina. “Interventi per l’infanzia e i minori ed asili nido 55 milioni in meno; interventi per la disabilità 28 milioni in meno; interventi per gli anziani 5 milioni in meno; interventi per soggetti a rischio esclusione sociale 59 milioni in meno; interventi per le famiglie 967mila euro in meno su 1milione e 87mila; interventi per il diritto alla casa 37 milioni in meno su 74, circa la metà” - ha sottolineato la consigliera. Il conto è presto fatto. “C’è un totale di 190 milioni in meno sul sociale”. 

L'affondo della consigliera grillina: "Raggi smentisca tagli con elementi concreti"

Alla Giunta Raggi Catini ha chiesto di avere “non parole e note stampa, ma elementi per smentire i dati”. Evidentemente le rassicurazioni dell'assessore al Bilancio, Gianni Lemmetti, non bastano. “L'impegno della nostra Amministrazione per le categorie più deboli è stato continuo e innegabile. Anche quest’anno abbiamo approvato un bilancio che, nonostante le perdite di gettito dovute alla pandemia e nell'attesa di ulteriori ristori statali previsti nei prossimi mesi, continua a garantire i servizi sociali: il Bilancio di previsione stanzia nel 2021, per i servizi erogati dal Dipartimento Politiche sociali e dai Municipi, la stessa somma spesa nel 2020, circa 360 milioni di euro” - così aveva risposto Lemmetti alle proteste, assicurando come la cifra potrà essere incrementata con successive rimodulazioni e variazioni. E’ successo anche lo scorso anno con 70 milioni di euro di risorse aggiuntive nella spesa per il sociale.

Sociale, sindacati contro il Campidoglio: "Anche la maggioranza denuncia tagli"

Ma l'intervento dagli scranni della maggioranza della consigliera Catini, fulmine nel cielo già poco sereno del M5s, ha infiammato i sindacati che da settimane protestano "contro i tagli al sociale"

“Se anche la presidente della Commissione denuncia tagli, reclama trasparenza dalla sindaca Virginia Raggi e dai suoi assessori che hanno elaborato un documento fatto di tagli e senza confrontarsi con nessuno, sarà difficile per Lemmetti continuare a derubricare le critiche a mere strumentalizzazioni. Purtroppo la discussione in aula durante l'ultimo consiglio avrebbe dimostrato quello che abbiamo denunciato a gran voce in Campidoglio nella grande manifestazione del 27 gennaio: minori investimenti per la popolazione fragile della città e arroccamento di una giunta che rifugge il confronto” - hanno scritto in una nota Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Roma Capitale Rieti e Uil Fpl Roma Lazio

I sindacati denunciano anche i mancati tavoli di confronto promessi dall’assessora alle Politiche Sociali: “Alla sindaca Raggi e agli assessori Mammì e Lemmetti chiediamo di uscire da un assurdo isolamento e di confrontarsi con le organizzazioni che rappresentano i lavoratori e i datori di lavoro. L’amministrazione - dicono FpCgil, Cisl Fp e Uil Fpl - si assuma con responsabilità tutti quegli impegni verso quella parte della città crescente fatta di vecchie e nuove fragilità, di rifinanziare con investimenti certi ed importanti il welfare della capitale d'Italia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento