Politica

Sociale, Forte: "Aderisco a manifestazione Cresce Italia"

“Ho deciso di aderire perché ritengo che il welfare non sia solo un costo, ma un investimento per lo sviluppo socio-culturale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“Domani sarò in piazza Montecitorio al fianco della Rete ‘Cresce il Welfare, cresce l’Italia’ per chiedere al Governo e al Parlamento una inversione di tendenza sui finanziamenti per le politiche sociali nella prossima legge di stabilità”.

Lo dichiara in una nota l’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte, che comunica di aver aderito al presidio organizzato per domani 31 ottobre a Roma dalla Rete ‘Cresce il Welfare, cresce l’Italia’ che raccoglie quaranta organizzazioni sociali e sindacali.

“Ho deciso di aderire alla manifestazione – aggiunge Forte – perché ritengo che il welfare non sia solo un costo, ma anzi un investimento per lo sviluppo socio-culturale, economico e imprenditoriale dell’Italia. Siamo ancora sulla scialuppa di salvataggio, questo è il momento di decidere qual è l’immagine del Paese che vogliamo una volta usciti dalla crisi. Di certo è un Paese nel quale il welfare non può essere smantellato, ma va valorizzato per creare più occupazione, soprattutto tra i giovani, le donne e le categorie svantaggiate, e maggiore coesione e inclusione sociale. Alcuni segnali positivi ci sono stati, a cominciare dai finanziamenti sulle famiglie e sulle politiche giovanili. Ma si può fare di più, a cominciare dal rifinanziamento del Fondo nazionale delle Politiche sociali almeno sui livelli del 2009 quando ammontava a 520milioni di euro, dalla presentazione di un Piano nazionale per la non autosufficienza e dalla pianificazione di un percorso con cui raggiungere i tassi di copertura dei servizi per la prima infanzia previsti da Lisbona, oltre a fare marcia indietro sull’aumento dell’iva dal 4 al 10 per cento per le cooperative sociali. Bisogna ripartire da qui, - conclude Forte – puntando sulla sussidiarietà e sulle sinergie con quei soggetti sociali ed economici che credono in una ripresa economica e sociale del nostro Paese che parta dal welfare e dai territori”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sociale, Forte: "Aderisco a manifestazione Cresce Italia"

RomaToday è in caricamento