rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Colle Oppio: a due mesi dal "world tour" lo skate park è ridotto così

L'area è stata scelta per lo skate world tour che si svolgerà nella capitale a fine giugno. Nonostante le promesse dei mesi passati la situazione appare addirittura peggiorata

“I mondiali di skate sono assegnati a Roma”. A metà aprile Alessandro Onorato, l’assessore comunale allo sport,  ha annunciato una notizia molto attesa dagli appassionati della disciplina.

Lo skate mondiale a Roma

La Federazione italiana sport rotellistici, ascoltata in un’apposita commissione in Campidoglio, aveva manifestato l’intenzione di puntare sulla Capitale per un grande evento sportivo. Ed aveva anche espresso l’auspicio “di farlo per il mese di giugno, perché il Cio ha dato il via alle federazioni di aprire con tutte le qualifiche olimpiche e noi vogliamo che il primo grande evento venga fatto nella Capitale” aveva spiegato Sabatino Aracu, il presidente della FISR. 

Sulle tempistiche ci sono pochi dubbi. Lo stesso Onorato, nel comunicare l’assegnazione dell’evento sportivo, aveva specificato che si sarebbe svolto “per fine giugno”.  L’appuntamento è in effetti previsto per la fine del mese, più precisamente tra il 27 giugno ed il 3 luglio.

Le condizioni dello skate park

Per quanto riguarda la sede per la manifestazione, la FISR aveva espresso la richiesta di svolgerla in un luogo iconico della città: Colle Oppio, nel parco della “polveriera” che affaccia sul Colosseo. Lì è già presente uno skate park, ma versa in condizioni disastrose. Inaugurato nel 2021 dal Coni, è rimasto a disposizione per pochi mesi prima di trasformarsi in una palestra per vandali.

Transennato, lo skate park di Colle Oppio va rifatto completamente. Le assi di legno sono state asportate dalle sue rampe ed in alcuni punti si presentano carbonizzate. La recinzione è stata in gran parte rimossa e l’area, che doveva essere interdetta,  è stata trasformata in un bivacco, dove abbondano i vetri infranti delle bottiglie di birra ed i sacchetti di rifiuti. 

Il world skateboarding tour

“Sappiamo quali sono le condizioni ma ci rimboccheremo le maniche” ha dichiarato Sabatino Aracu, il numero uno della FISR “perché vogliamo che la Capitale diventi il simbolo di come si organizza non il mondiale, che quest’anno si svolgerà a Rio de Janeiro, ma il “world skateboarding tour”. Un prestigioso evento internazionale che, dalla prossima edizione, coinvolgerà sei importanti città nel mondo”. E che sarà lanciato nel 2022 proprio dalla Capitale. “E’ un appuntamento a cui teniamo molto, che vale per le qualifiche olimpiche. E riqualificheremo lo skate park di Colle Oppio – ha promesso Aracu - rendendolo un gioiello”. Mancano però meno di due mesi all’appuntamento. La corsa contro il tempo è già iniziata.

Skate park Colle Oppio: foto del 4 maggio 2022

La precisazione del Campidoglio

A seguito della pubblicazione dell'articolo dal Campidoglio arriva la precizione sul fatto che "la questione dello skate park di Colle Oppio è all’attenzione dell’amministrazione da molto tempo. Lo stesso Sindaco, a fine febbraio, assieme all’Assessora Alfonsi hanno visitato lo skate park e l’intera area annunciando l’avvio dei lavori per il rifacimento della pista. Lavori che sarebbero dovuti partire lo scorso 27 aprile. Nel frattempo, in queste settimane, sono stati assegnati alla Capitale i mondiali di skate. L’amministrazione ha deciso di cogliere questa opportunità rivedendo il progetto che, a questo punto, interesserà l’intera area. Il nuovo progetto, che sarà illustrato nei prossimi giorni dall’assessore Onorato, restituirà un’area completamente riqualificata e in grado di ospitare i mondiali di skate previsti per il prossimo 27 giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle Oppio: a due mesi dal "world tour" lo skate park è ridotto così

RomaToday è in caricamento