Politica

Sit in per il rispetto dei diritti umani in Ghana, contro l'omo/transfobia.

Martedì 2 agosto 2011, alle ore 18.30, Sit in per il rispetto dei diritti umani in Ghana, contro l'omo/transfobia davanti l'Ambasciata della Repubblica del Ghana in Italia, in Via Ostriana n.4.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Abbiamo appreso dalla stampa internazionale ed italiana, che il Ministro per la zona occidentale della Repubblica del Ghana, Paul Evans Aidoo, ha ordinato l’arresto di tutte le persone omosessuali nella sua zona di competenza.  La denuncia, in un appello alla Comunità internazionale, viene fatta da Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Piccoau, presidenti dell'Organizzazione per i diritti umani EveryOne.  L'offensiva contro le persone omosessuali fa seguito alla campagna omofoba portata avanti dal Consiglio Cristiano del Ghana, che ha attaccato, a più riprese, duramente e pubblicamente, la comunità LGBT (Lesbian, gay, bisexual, and trans gender). Riferendosi alla presenza di omosessuali nel Ghana, il Ministro ghanese ha dichiarato che "dobbiamo impegnarci con tutte le forze per estirpare queste persone dalla nostra società".  Secondo i quotidiani locali ha inoltre chiesto ai cittadini della regione da lui governata di denunciare alle autorità tutte le persone sospettate di comportamenti omosessuali.  Saremo presenti, Martedì 2 Agosto 2011, dalle ore 18.00 alle ore 19.30, davanti l'Ambasciata della Repubblica del Ghana in Italia, in Via Ostriana n.4,  per chiedere il rispetto delle Carte Internazionali e per sollecitare un intervento dell'Ambasciatrice della Repubblica del Ghana in Italia S.E. Evelyn Anita Stokes - Hayford affinchè faccia Suo l'appello lanciato dall'organizzazione per i diritti umani Everyone all'Alto Commissario ONU per i Diritti Umani, al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, al Parlamento europeo e alla Commissione dell’Unione Europea perché prendano una posizione "che scongiuri nuove escalation di violenza omofoba, nonché il perpetrarsi di gravi violazioni dei diritti fondamentali di persone LGBT nel Paese sub-sahariano". Vi aspettiamo tutt* al Sit in organizzato per il rispetto dei diritti umani in Ghana. Contro l'omofobia e la transfobia. Fonti: https://africaexpress.corri​ere.it/2011/07/ghana_minis​tro_incita_alla_cac.html https://www.everyonegroup.c​om/it/EveryOne/MainPage/En​tries/2011/7/30_Ghana%2C_m​inistro_locale_ordinalarre​sto_di_tutti_i_gay.html  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sit in per il rispetto dei diritti umani in Ghana, contro l'omo/transfobia.

RomaToday è in caricamento